fbpx

Accedi al tuo account

Nome utente*
Password *
Ricordami

Il Segretario Generale della Uilm spezzina mette in evidenza l'aumento dei posti di lavoro e delle commesse e gli investimenti su impianti e immobili.

Questa mattina dalle 7 alle 10 lo sciopero allo stabilimento Ex Oto Melara Leonardo della Spezia

Francesco Grilli: "Un grande risultato, che premia la coerenza della nostra azione sindacale ed il radicamento nell'Azienda".

Molte le novità: dalle misure di rafforzamento del Welfare alla sperimentazione della rimodulazione dell'orario di lavoro.

Si rafforza ulteriormente la collaborazione.

di Anna Mori – Il Polo permetterà alle imprese più piccole di dar voce alle loro idee grazie alla capacità di industrializzazione delle imprese più grandi.

Firmato un Memorandum Of Understanding per definire iniziative e sviluppi legati a sistemi, inclusi droni subacquei, di protezione delle infrastrutture critiche sottomarine.

Il Presidente della Liguria Toti: "Saprà valorizzare l'azienda e rafforzare il suo legame con il territorio".

Armando Cozzani, Segretario Provinciale, e Arianna Maggiani, RSA C.A. Italia FISAC/CGIL La Spezia commentano il "caso" Crédit Agricole - Leonardo.

 "Come è possibile che l’A.D. continui a parlare di cessione di un’azienda strategica come la BU Sistemi di Difesa?"

I sindacati chiedono che sia italiana. Confronto giudicato "positivo" con il Ministro Orlando. 

"Vogliamo cogliere positivamente l’appello all’unità sindacale fatto da CISL e FIM CISL, unità che FIOM e UILM hanno concretamente praticato"

"Non è chiaro dove avremmo fatto una fuga in avanti inesistente"

I due sindacati non escludono nuove iniziative di mobilitazione ed auspicano che la CISL si unisca a loro.

Il deputato della Lega ribadisce l’importanza che rimanga italiana.

Il sindacato sottolinea che La Spezia può diventare polo di eccellenza internazionale nel settore della difesa.

"Occorre mantenere la produzione in mani italiane o almeno averne la governance. Altre ipotesi non sono accettabili".

"Abbiamo manifestato davanti alla sede di Leonardo, ex Oto-Melara, per ribadire che gli asset strategici e le eccellenze nazionali devono rimanere italiani, sopratutto per quanto riguarda il settore difesa."

 

Venerdì 4 marzo si terrà alla Spezia, presso l'Urban Center alle ore 16,30, un'assemblea pubblica organizzata da Cgil, Cisl, Uil, Fim, Fiom, Uilm territoriali tra la RSU di Leonardo SDI e i parlamentari del territorio che hanno risposto all'invito.

Nello spezzino sono circa 1500 i lavoratori coinvolti, tra diretti e indotto.

 

La notizia dell'interruzione della ricerca di un nuovo partner viene accolta con soddisfazione e guardando al futuro.

 

Il deputato di Liberi e Uguali sottolinea ora l'importanza di salvaguardare i livelli occupazionali.

La soddisfazione della Fim Cisl Liguria: "Risultato ottenuto grazie ai sacrifici dei lavoratori".

Cgil, Cisl e Uil si dicono preoccupate per il futuro della BU Sistemi di Difesa e parlano di scelte fatte, prima da Finmeccanica e ora da Leonardo, solo con lo scopo di fare cassa.

E sulla questione Leonardo chiede nuove risorse, anche dal Pnrr, per assunzioni e formazione.

Gli esponenti di Fratelli d'Italia in consiglio comunale intervengono nuovamente nel dibattito su Oto Melara.

Cgil, Cisl e Uil: "Importante segnale di attenzione verso i lavoratori".

Fim-Cisl: "Con Leonardo vogliamo discutere di investimenti prima ancora di ragionare di soluzioni occupazionali".

Pagina 1 di 2
Studio Legale Dallara

Informiamo che in questo sito sono utilizzati "cookies di sessione" necessari per ottimizzare la navigazione, ma anche "cookies di analisi" per elaborare statistiche e "cookies di terze parti".
Puoi avere maggiori dettagli e bloccare l’uso di tutti o solo di alcuni cookies, visionando l'informativa estesa.
Se invece prosegui con la navigazione sul presente sito, è implicito che esprimi il consenso all’uso dei suddetti cookies.