fbpx

Accedi al tuo account

Nome utente*
Password *
Ricordami

Giorgio Pagano, Co-presidente del Comitato unitario della Resistenza, ne traccia un ritratto.

Nell'ambito delle iniziative dedicate all'80° anniversario della Lotta di Liberazione.

di Marina Lombardi – una festa con più di cento persone per ricordare la resistenza partigiana di “Carlino”.

Nato a Santo Stefano Magra il 3 luglio 1923, salì ai monti nell’agosto 1944

Il presidente di Regione Liguria Giovanni Toti: "Combattere per la libertà significa farlo per difendere i diritti non solo di chi la pensa come noi, ma anche di chi ha idee diverse".

Umberto Bellavigna aveva 92 anni. Peracchini: "La sua memoria non sarà mai dispersa". Sabato i funerali.

A 93 anni se n'è andato Adriano Bologna "Frustina", il ricordo di Massimo Caleo.

"Intendo esprimere alla famiglia di Gino Sentieri, il partigiano 'Tedesco' il cordoglio mio personale e di tutti cittadini che si richiamano ai valori della Resistenza e dell'Antifascismo, base della nostra Costituzione", così l'ex senatore del PD Massimo Caleo.

"Gino ci ha lasciato a 95 anni. Fino all'ultimo si è dimostrato persona briosa e disponibile a raccontare le lotte per conquista della democrazia e la libertà alle nuove generazioni. Per questo ho sempre considerato con sentimento di stima le sue qualità straordinarie di testimone durante le celebrazioni e gli eventi solenni ed ero onorato di essere insieme vicino a lui.

"Tedesco" era il suo nome di battaglia da partigiano del Battaglione 'Vanni' della Brigata 'Gramsci Cento Croci' operante in alta Val di Vara, dove per lunghi mesi aveva il compito di operare azioni di guerriglia e resistenza ai mezzi nazifascisti che transitavano dal Passo del Bracco, all'epoca unico collegamento tra lo spezzino e il genovesato.

La scomparsa di Gino Sentieri lascia un altro profondo vuoto in quest'anno triste per la perdita di partigiani come Luciano Danieli di Luni e Carlo Bertolani di Sarzana instancabili testimoni delle idee di libertà e uguaglianza che hanno contribuito a lasciarci un Paese migliore.

Gino, Luciano e Carlo sono morti oggi da partigiani e noi li dobbiamo 'seppellir".

Il sindaco Pierluigi Peracchini: "A lui va il nostro ringraziamento per aver incarnato per tutta la sua vita i valori sui quali si fonda la nostra Costituzione".

La segretaria della Cgil spezzina Lara Ghiglione ricorda il partigiano Gino Sentieri.

L'ex sindaco della Spezia Giorgio Pagano ricorda Giulio Vasoli.

Staffetta partigiana, vicepresidente della sezione ANPI di Follo.

Un numero unico uscito il 29 novembre 1947, a tre anni dai fatti. Lo si potrà vedere nel corso di un incontro organizzato al Circolo Arci di Battifollo.

Una serata per ricordare i partigiani Luigi Fiori, Paolino Ranieri e Enzo Minichini, per "non perdere la memoria".

ANPI Sarzana, con tutta la cittadinanza antifascista e le sue istituzioni, ha provato sdegno e disgusto per l'atto di vandalismo che ha colpito la targa della via intitolata alla Brigata Partigiana "Ugo Muccini". Nostra storia, nostre radici, nostro DNA.

A ridosso della 72esima commemorazione del Comandante partigiano Edoardo Bassignani "Ebio" che si terrà domenica 12 febbraio a Merizzo Capitale, il paese è stato imbrattato da slogan e simboli nazifascisti.

"Ci ha lasciato Lidia Pais. Staffetta partigiana e compagna per una vita di un nostro partigiano, Lidia ha profuso una vita di impegno e dedizione ai valori dell'antifascismo.

Studio Legale Dallara

Informiamo che in questo sito sono utilizzati "cookies di sessione" necessari per ottimizzare la navigazione, ma anche "cookies di analisi" per elaborare statistiche e "cookies di terze parti".
Puoi avere maggiori dettagli e bloccare l’uso di tutti o solo di alcuni cookies, visionando l'informativa estesa.
Se invece prosegui con la navigazione sul presente sito, è implicito che esprimi il consenso all’uso dei suddetti cookies.