Login to your account

Username *
Password *
Remember Me

Quale futuro per l'Arsenale, nel contesto economico della Spezia? In evidenza

Confartigianato si è confrontata con il nuovo direttore dell’Arsenale della Spezia.

 

Positivo incontro dei dirigenti di Confartigianato con il nuovo direttore dell’Arsenale militare contrammiraglio Giuseppe Scorsone. Il contrammiraglio, laureato in Ingegneria Navale e Meccanica e specializzato con un Master di II Livello in Strategia Globale e Sicurezza, proviene dalla Direzione Generale degli Armamenti Navali (NAVARM).

Nel corso dell’incontro il direttore ha ringraziato Confartigianato e parlato con passione e competenza dell’Arsenale, delle sue prospettive, del rapporto con le imprese: “L’Arsenale è un patrimonio inestimabile della Marina Militare, dei cittadini, della città: non se ne può fare a meno!”.

Il presidente della Confartigianato Paolo Figoli ha augurato buon lavoro al contrammiraglio e illustrato i settori di maggiore interesse dell'Associazione nei confronti dell'Arsenale: meccanica, navale, subacquea, demolizioni, informatica, navigazione marittima, manutenzioni, ecc.

L’Arsenale militare marittimo della Spezia, con 600 dipendenti civili e 120 militari, resta uno dei principali opifici della Marina Militare, e rappresenta una struttura tecnico-logistica di grande rilievo che ha sempre assicurato nel tempo la manutenzione e l’efficienza delle unità della squadra navale e del naviglio minore della Marina Militare. L’attività dell'Arsenale della Spezia nel corso dei decenni ha subito diversi ridimensionamenti, ora nonostante la razionalizzazione dei sistemi di gestione, il PNRR potrebbe permettere alla Marina Militare una pianificazione diversa di assunzioni, contratti quadro con aziende specializzate e mantenimento in efficienza delle unità navali che gravitano nell'Alto Tirreno.

Il direttore Giuseppe Menchelli ha evidenziato lo storico rapporto tra la Marina Militare e la città ed auspicato una maggiore sinergia anche turistica, viste le continue richieste di crocieristi e turisti di visitare il Museo Tecnico Navale e il sito storico/industriale dell’Arsenale militare con i suoi bacini.

Il responsabile categorie Confartigianato Nicola Carozza ha consegnato al Contrammiraglio Scorsone il crest dei 75 anni di Confartigianato e una copia del libro “La Spezia del ‘600” di Lazzari e Scappazzoni che illustra la storia cittadina prima della realizzazione dell’Arsenale Militare.

"L'Arsenale è stato sempre snodo produttivo della città - ha concluso il presidente di Confartigianato Paolo Figoli – baricentro per le piccole e medie imprese cittadine e la scuola allievi operai ha formato centinaia di ragazzi, alcuni di questi sono diventati poi imprenditori affermati. Anche per questi motivi desideriamo confermare un rapporto privilegiato con la Marina Militare".

 

È GRATIS! Compila il form per ricevere via e-mail la nostra rassegna stampa.

Gazzetta della Spezia & Provincia non riceve finanziamenti pubblici, aiutaci a migliorare il nostro servizio con una piccola donazione. GRAZIE

Vota questo articolo
(0 Voti)
Ultima modifica il Giovedì, 20 Gennaio 2022 15:38
Confartigianato

Via Fontevivo, 19
19125 La Spezia
Tel: 0187 286611

Email: segreteria@confartigianato.laspezia.it

www.confartigianato.laspezia.it/

Lascia un commento

Assicurati di aver digitato tutte le informazioni richieste, evidenziate da un asterisco (*). Non è consentito codice HTML.

https://www.auto-doc.it/
Studio Legale Dallara

Informiamo che in questo sito sono utilizzati "cookies di sessione" necessari per ottimizzare la navigazione, ma anche "cookies di analisi" per elaborare statistiche e "cookies di terze parti".
Puoi avere maggiori dettagli e bloccare l’uso di tutti o solo di alcuni cookies, visionando l'informativa estesa.
Se invece prosegui con la navigazione sul presente sito, è implicito che esprimi il consenso all’uso dei suddetti cookies.