Login to your account

Username *
Password *
Remember Me

Pagano: "Un nuovo patriottismo costituzionale per cambiare un presente inaccettabile" In evidenza

La presentazione di "Eppur bisogna ardir. La Spezia partigiana 1943-1945" a Fivizzano è stata innanzitutto l'occasione per ricordare il forte legame tra la Resistenza spezzina e quella del Comune lunigianese.

Undici partigiani spezzini morirono a Fivizzano e a Casola, come ha ricordato il presidente della sezione Anpi di Casola in Lunigiana-Fivizzano Daniele Rossi. Tra questi Ottavio Manfroni, che combatté in Lunigiana e fu ucciso dai nazifascisti dopo l'incendio del paese di Mommio, il 5 maggio 1944 nei pressi del passo del Cerreto. Il suo nome di battaglia "Spezia", anzi "Speza" in dialetto, venne in seguito assunto dalla III Brigata Garibaldi della Divisione Lunense.

Dopo i saluti di Lina Pecini dell'Anpi e di Carmine Mezzacappa dell'Associazione Dal libro alla solidarietà, è intervenuto lo storico Maurizio Fiorillo: il libro di Pagano, ha detto, "è un libro di storia ed è anche una riflessione sull'oggi", ed è insieme "un libro di memorie, che utilizza i ritratti e i racconti per illuminare gli aspetti multiformi della Resistenza e restituirne l'umanità, senza paura di mostrare anche gli aspetti più negativi". Il libro è infine "una riflessione sull'identità dell'Italia repubblicana, sulle responsabilità dell'anticomunismo ma anche del Pci, sull'eclisse dell'antifascismo e dei partiti". Giorgio Pagano ha così concluso: "Dopo la fine della prima Repubblica, quella dei partiti antifascisti e dell'arco costituzionale, è fallita anche la seconda, quella del maggioritario e dei partiti personali. Non possiamo che ripartire dal 'patriottismo costituzionale'. Nei momenti di smarrimento e di crisi abbiamo bisogno di garanzie di protezione da un potere politico intrusivo. Essere 'i nuovi patrioti della Costituzione nata dalla Resistenza' significa stare dalla parte di chi vuole non conservare ma cambiare un presente inaccettabile".

 

 

È GRATIS! Compila il form per ricevere via e-mail la nostra rassegna stampa.

Gazzetta della Spezia & Provincia non riceve finanziamenti pubblici, aiutaci a migliorare il nostro servizio con una piccola donazione. GRAZIE

Vota questo articolo
(0 Voti)
Ultima modifica il Lunedì, 28 Novembre 2016 18:12
Ass. Culturale Mediterraneo

Corso Cavour, 221
19122 La Spezia

Tel. 345 6124287
Fax. 0187 732765

associazioneculturalemediterraneo.com/sp/

Lascia un commento

Assicurati di aver digitato tutte le informazioni richieste, evidenziate da un asterisco (*). Non è consentito codice HTML.

https://www.auto-doc.it/
Studio Legale Dallara

Informiamo che in questo sito sono utilizzati "cookies di sessione" necessari per ottimizzare la navigazione, ma anche "cookies di analisi" per elaborare statistiche e "cookies di terze parti".
Puoi avere maggiori dettagli e bloccare l’uso di tutti o solo di alcuni cookies, visionando l'informativa estesa.
Se invece prosegui con la navigazione sul presente sito, è implicito che esprimi il consenso all’uso dei suddetti cookies.