Accedi al tuo account

Nome utente*
Password *
Ricordami

Premio Speciale Montale Fuori di Casa 2021: a Guido Tonelli «Anno Dantesco» In evidenza

Martedì 29 giugno alle ore 18.00 sulla terrazza del CAMeC della Spezia verrà assegnato il secondo “Premio Speciale Montale Fuori di Casa” 2021 per l’anno Dantesco al prof. Guido Tonelli.

Continuano le premiazioni che il Premio Montale Fuori di Casa ha voluto dedicare in questo 2021 alle celebrazioni per i 700 anni della morte di Dante Alighieri.
Dopo quella del 27 maggio scorso di Paolo Di Stefano, ideatore del Dantedì, svoltasi a Le Village by CA di Milano, il prossimo martedì 29 giugno alle ore 18.00 sulla terrazza del CAMeC della Spezia, in forma privata alla presenza di massimo 50 persone, verrà assegnato il secondo “Premio Speciale Montale Fuori di Casa” 2021 per l’anno Dantesco al prof. Guido Tonelli.


Guido Tonelli, nato a Casola in Lunigiana (il paese della madre), cresciuto alla Spezia, è fisico al Cern di Ginevra, professore all’Università di Pisa e uno dei padri della scoperta del bosone di Higgs.
L’evento moderato da Alice Lorgna, responsabile della comunicazione del Premio, sarà aperto dai saluti del Sindaco della Spezia, Pierluigi Peracchini.


Dopo gli interventi della Presidente del Premio, Adriana Beverini, e della vice presidente, Barbara Sussi, dialogherà con il Premiato, il Presidente della Società Astronomica Lunae, Roberto Zambelli.

Il motivo per il quale viene assegnato tale importante riconoscimento al professor Tonelli è spiegato nella motivazione stessa del Premio nella quale si legge che: “Tonelli ha compiuto nella sua vita un viaggio straordinario attraverso i misteri della Fisica e dell’Universo, condividendo però tali tesori di conoscenza anche con chi pensava di esserne totalmente escluso. Grazie ai suoi libri hanno potuto così accostarsi a temi apparentemente inaccessibili, come il bosone di Higgs, la particella che ha dato l’avvio per la nascita del nostro universo, la materia oscura, il Tempo, anche i profani”.


Secondo la Presidente del Premio Adriana Beverini: “Guido Tonelli, novello Virgilio, con un linguaggio il più possibile accessibile conduce verso la conoscenza anche chi, pur in piccioletta barca - come scrive Dante Alighieri - sia desideroso d'ascoltar”.


In questi anni dapprima con “La nascita imperfetta delle cose. La grande corsa della particella di Dio e la nuova fisica che cambierà il mondo” poi con “Cercare Mondi. Esplorazioni avventurose ai confini dell’universo e Genesi. Il grande racconto delle origini” ed altri importanti libri ancora, ci ha condotto quasi per mano ad interrogarci sull'universo che ci circonda, in un viaggio vertiginoso all'indietro, verso il non-luogo e nel non-tempo in cui è nato tutto.


Oggi ancora, con il suo ultimo volume “Tempo. Il sogno di uccidere Chrónos” ci aiuta a scoprire in cosa consista lo scorrere implacabile e ordinato, ma soltanto apparente del tempo. Il suo fluire regolare del tutto illusorio, limitato non solo ad una ristretta zona dell’universo, ma addirittura al nostro stesso corpo, al nostro cervello, nel quale emozioni, attenzione e memoria giocano un ruolo importante nel farcelo avvertire più lento o più veloce.


A fine pomeriggio saranno regalate ai presenti copie del libro di Guido Tonelli "Tempo. Il sogno di uccidere Chrónos" edito da Feltrinelli, sino ad esaurimento delle stesse.
L’evento è patrocinato da Ministero della Cultura e dalla Regione Liguria e si svolge grazie al contributo del Comune della Spezia.

Sono ancora disponibili alcuni posti, pregasi prenotarsi alla mail: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. 

Guido Tonelli, fisico al Cern di Ginevra e professore all’Università di Pisa, è uno dei padri della scoperta del bosone di Higgs. Ha ricevuto il premio internazionale Fundamental Physics Prize (2013), il premio Enrico Fermi della Società italiana di fisica (2013) e la Medaglia d’onore del presidente della Repubblica (2014) per essere “l’ultimo esempio di una tradizione di eccellenza che è cominciata con Galileo Galilei per passare attraverso scienziati come Enrico Fermi, Bruno Pontecorvo e Carlo Rubbia”. Ha pubblicato La nascita imperfetta delle cose. La grande corsa alla particella di Dio e la nuova fisica che cambierà il mondo (Rizzoli, 2016; vincitore del premio Galileo), Cercare mondi. Esplorazioni avventurose ai confini dell’universo (Rizzoli, 2017) e Genesi. Il grande racconto delle origini (Feltrinelli, 2019).

È GRATIS! Compila il form per ricevere via e-mail la nostra rassegna quotidiana.

Gazzetta della Spezia & Provincia non riceve finanziamenti pubblici, aiutaci a migliorare il nostro servizio con una piccola donazione. GRAZIE

Vota questo articolo
(0 Voti)
Redazione Gazzetta della Spezia

Redazione Gazzetta della Spezia
Via Fontevivo, 19F - 19123 La Spezia

Tel. 0187980450
Email: redazione@gazzettadellaspezia.it

www.gazzettadellaspezia.it

Articoli correlati (da tag)

Lascia un commento

Assicurati di aver digitato tutte le informazioni richieste, evidenziate da un asterisco (*). Non è consentito codice HTML.

Studio Legale Dallara

Informiamo che in questo sito sono utilizzati "cookies di sessione" necessari per ottimizzare la navigazione, ma anche "cookies di analisi" per elaborare statistiche e "cookies di terze parti".
Puoi avere maggiori dettagli e bloccare l’uso di tutti o solo di alcuni cookies, visionando l'informativa estesa.
Se invece prosegui con la navigazione sul presente sito, è implicito che esprimi il consenso all’uso dei suddetti cookies.