fbpx

Accedi al tuo account

Nome utente*
Password *
Ricordami

Poste, attacco di panico per un lavoratore. La Cgil: "Situazione inaccettabile" In evidenza

L'episodio è accaduto questa mattina a Valdellora.

“Questa mattina un lavoratore del Centro Distribuzione di Valdellora di Poste Italiane è stato portato via con un'ambulanza per un attacco di panico sopraggiunto dopo l'ennesimo comportamento poco "carino" nei suoi confronti".

Lo dichiara Tiziana Venelli, segretario generale SLC CGIL, che continua: "Un fatto gravissimo, che testimonia il clima pesantissimo che stanno vivendo i lavoratori di Poste Italiane, una delle più grandi aziende del territorio nazionale. Anche dopo le ripetute denunce del nostro sindacato in merito alle condizioni dei lavoratori uscite sulla stampa, nessun dirigente dell’Azienda ci ha mai contattati per trovare una soluzione. SLC CGIL ribadisce il suo no alle pressioni che subiscono tutti i lavoratori: gli sportellisti, i commerciali, tutti sottoposti a pesanti stress quotidiani che possono generare situazioni come quelle di oggi; ed il suo no allo straordinario eccessivo”,

Conclude la Venelli: “Tutto questo è inaccettabile, la Flc Cgil agirà in tutte le sedi e tutti i modi possibili per mettere fine a questa situazione di sfruttamento intensivo dei lavoratori di Poste Italiane della Spezia”.

È GRATIS! Compila il form per ricevere via e-mail la nostra rassegna stampa.

Gazzetta della Spezia & Provincia non riceve finanziamenti pubblici, aiutaci a migliorare il nostro servizio con una piccola donazione. GRAZIE

Vota questo articolo
(0 Voti)
CGIL

Via Bologna, 9

Tel.: +39 0187547111
Fax: +39 0187516799

www.cgillaspezia.it/

Lascia un commento

Assicurati di aver digitato tutte le informazioni richieste, evidenziate da un asterisco (*). Non è consentito codice HTML.

Informiamo che in questo sito sono utilizzati "cookies di sessione" necessari per ottimizzare la navigazione, ma anche "cookies di analisi" per elaborare statistiche e "cookies di terze parti".
Puoi avere maggiori dettagli e bloccare l’uso di tutti o solo di alcuni cookies, visionando l'informativa estesa.
Se invece prosegui con la navigazione sul presente sito, è implicito che esprimi il consenso all’uso dei suddetti cookies.