Login to your account

Username *
Password *
Remember Me

Termovalorizzatore, Sarzana Che Botta risponde a Fresco

L'ingegner Emanuele Fresco, vicecoordinatore di Scelta Civica, ha chiesto di ragionare seriamente sulla termovalorizzazione, di "affrontare questo tema in maniera seria e costruttiva, non cadendo nel populismo e nella facile demagogia".

Ha prospettato di utilizzare, adeguandoli, impianti esistenti. Sembra di capire che qualsiasi altra ipotesi al di fuori della termovalorizzazione (nella centrale Enel?) sia populista e demagogica. Vediamo i fatti per non cadere nella demagogia della termovalorizzazione.
La Danimarca, paese a cui tutti i sostenitori della termodistruzione dei rifiuti hanno guardato per anni, portando come esempio l'impianto di Copenaghen al centro della città, si accinge ad abbandonare la pratica dell'incenerimento, dismettendo progressivamente gli impianti. E' una scelta innanzitutto economica e in seconda battuta ambientale. Il Parlamento europeo ha indicato nella riduzione, recupero, riciclo e riuso dei rifiuti in luogo della termovalorizzazione l'obiettivo per il 2020 e tutti i più avanzati paesi europei non costruiscono più inceneritori, perché è economicamente più conveniente recuperare materie prime, che scarseggiano sempre più. L'Europa è populista e demagogica? Chi sa come sarà contento il suo leader Mario Monti nel sentirlo! Naturalmente Fresco parla, come tanti politici, compresi i consiglieri comunali di Sarzana, non solo senza conoscere, ma senza neppure preoccuparsi di ascoltare tesi diverse, una condizione essenziale per chi predica di voler affrontare il tema seriamente. Ci sarebbe piaciuto vedere Fresco partecipare al convegno che il Comitato Sarzana, che botta! ha organizzato lunedì scorso a Sarzana con Paul Connett e Rossana Ercolini almeno per verificare se quanto realizzato in tante parti del mondo e ora anche in Italia sia demagogia o concreta realtà. Se confronto ci deve essere, almeno sia basato su evidenze economiche e scientifiche, non su postulati.
Carlo Ruocco (Comitato Sarzana, che botta!)

 

 

È GRATIS! Compila il form per ricevere via e-mail la nostra rassegna stampa.

Gazzetta della Spezia & Provincia non riceve finanziamenti pubblici, aiutaci a migliorare il nostro servizio con una piccola donazione. GRAZIE

Vota questo articolo
(0 Voti)
Ultima modifica il Sabato, 14 Settembre 2013 16:04
Comitato Sarzana, che Botta!

Via XX Settembre, 51
19038 Sarzana SP

Tel. 338 1585006

E-mail: sarzanachebotta@gmail.com

www.sarzanachebotta.org

Lascia un commento

Assicurati di aver digitato tutte le informazioni richieste, evidenziate da un asterisco (*). Non è consentito codice HTML.

https://www.auto-doc.it/
Studio Legale Dallara

Informiamo che in questo sito sono utilizzati "cookies di sessione" necessari per ottimizzare la navigazione, ma anche "cookies di analisi" per elaborare statistiche e "cookies di terze parti".
Puoi avere maggiori dettagli e bloccare l’uso di tutti o solo di alcuni cookies, visionando l'informativa estesa.
Se invece prosegui con la navigazione sul presente sito, è implicito che esprimi il consenso all’uso dei suddetti cookies.