Login to your account

Username *
Password *
Remember Me

Melley: “Si faccia chiarezza su costi ed appalti della campagna di vaccinazione” In evidenza

"Chiedo all’Asl di chiarire rapidamente cosa stia bollendo in pentola e farebbe piacere sapere anche cosa ne pensi il nostro Sindaco"

“Il Presidente nonché Assessore alla sanità Toti ha fortemente voluto un Accordo Quadro con diverse strutture della sanità privata per implementare la campagna di vaccinazione e le Asl territoriali hanno dovuto allinearsi alle decisioni regionali. Alla Spezia la nostra Asl starebbe ricorrendo ad una “trattativa privata” in particolare con una nuova realtà da poco sbarcata in città, la Casa della Salute di via del Popolo, fondata dal genovese Marco Fertonani ed acquisita di recente da un grande gruppo immobiliare e finanziario come Italmobiliare della famiglia Pesenti. Si tratta di una società per azioni che sta sviluppando poliambulatori in giro per la Liguria, offendo servizi e prestazioni diagnostiche a prezzi molto bassi in base allo slogan “1 euro in meno del ticket”.


Tra questa struttura e l’Asl starebbe per essere siglato un contratto che prevederebbe l’affidamento di una linea di vaccinazione “in esclusiva” per i prossimi mesi da svolgersi presso l’hub pubblico allestito a Sarzana e con costi e tariffe ancora non chiare ne’ tanto meno deliberate.”

Così Guido Melley, LeAli a Spezia/Lista Sansa, che continua: “Nessuno discute l’urgenza di potenziare la campagna di vaccinazione specie per le terze dosi e per l’ottenimento del Super Green Pass su vasta scala. E vista la cronica carenza di medici ed infermieri nella nostra Asl è risultato inevitabile il costante ricorso alle prestazioni dei privati anche in questa drammatica pandemia. Così come nessuno mette in discussione i legittimi interessi di impresa che persegue la Casa della Salute spa come altre realtà del settore.

Dobbiamo però fare attenzione al rischio reale di una escalation dei costi per l’affidamento a terzi delle vaccinazioni, con pesanti ricadute sul bilancio della nostra Asl; e restano anche gli interrogativi sulle modalità di “selezione“ della Casa della Salute quale partner operativo in loco: una libera scelta di mercato oppure l’ennesimo “affare” concepito dai poteri forti genovesi sulla pelle della nostra sanità locale?

Per questo chiedo all’Asl di chiarire rapidamente cosa stia bollendo in pentola e farebbe piacere sapere anche cosa ne pensi il nostro Sindaco: perché la campagna di vaccinazione non può essere un problema solo “familiare” del primo cittadino, ma riguarda una efficace organizzazione del servizio nel rispetto anche dei principi di economicità e trasparenza.”

 

È GRATIS! Compila il form per ricevere via e-mail la nostra rassegna stampa.

Gazzetta della Spezia & Provincia non riceve finanziamenti pubblici, aiutaci a migliorare il nostro servizio con una piccola donazione. GRAZIE

Vota questo articolo
(0 Voti)

Articoli correlati (da tag)

Lascia un commento

Assicurati di aver digitato tutte le informazioni richieste, evidenziate da un asterisco (*). Non è consentito codice HTML.

https://www.auto-doc.it/
Studio Legale Dallara

Informiamo che in questo sito sono utilizzati "cookies di sessione" necessari per ottimizzare la navigazione, ma anche "cookies di analisi" per elaborare statistiche e "cookies di terze parti".
Puoi avere maggiori dettagli e bloccare l’uso di tutti o solo di alcuni cookies, visionando l'informativa estesa.
Se invece prosegui con la navigazione sul presente sito, è implicito che esprimi il consenso all’uso dei suddetti cookies.