Login to your account

Username *
Password *
Remember Me

"Basta sprechi e ricerca di consenso evitando costantemente il confronto" In evidenza

Il Gruppo consiliare di opposizione Cittadini in Comune Follo si rivolge all'amministrazione dopo la presentazione del progetto per la nuova piazza.


Ora basta!!
Anche la più fantasiosa delle narrazioni trova un suo limite quando si cala nella quotidianità della vita delle persone.
I fatti inconfutabili e resi ancora più veritieri dalle testimonianze della popolazione che ha assistito all'ultimo consiglio comunale raccontano ciò che la giunta Mazzi tende a nascondere dietro una presentazione da Oscar cinematografico.

Non è bastato togliere la parola, per ben tre volte, all'assessore al bilancio o sconfessare quello all'urbanistica per dare della maggioranza quella rappresentazione che nemmeno Dostoevskij era riuscito a dare dei fratelli Karamazov, oggi si supera ogni limite giocando con parole ed effetti speciali.

Leggiamo in ogni dove della pirotecnica presentazione della nuova piazza, si vende al popolo un restyling come se l’inglese fosse un rafforzativo quando invece rappresenterebbe una conservazione dell'esistente.
Si parla di nuova “agorà“, quando ad essa i greci associavano la piazza della polis.
Polis è partecipazione!! Polis è la possibilità del cittadino di intervenire nelle forme di potere.
Tutto il contrario di ciò che avviene dietro il gioco dì parole.

La comunità ancora una volta ha assistito al preconfezionato contrabbandato dall'amministrazione come confronto.
Una piazza inutile, una piazza fonte di una aggregazione o di futuri eventi a 100 metri da un parco ben più strutturato per le serate follesi.
Un inutile spreco di denaro sbattuto in faccia a quei genitori che non più di 10 giorni fa si sono ripresi i bambini a scuola perché la classe era fredda, denaro che impiegato in opere prioritarie svolgerebbe la sua funzione di “spesa sociale”.
Uno spreco, anzi un sacrificio, fatto all'altare di una ambizione immotivata mentre dalle finestre del palazzo le rimaste attività economiche si piegheranno ancora una volta dopo due anni di pandemia.

Il tutto confezionato come uno spot in cerca di consensi mentre l’unico luogo preposto alla discussione viene continuamente ignorato, il consiglio comunale!
Si sono evitate commissioni e audizioni con chi si affaccia, lavora e vive del transito della piazza per poi radunare fans alla prima di una rappresentazione da “guerre stellari”.

Basta propaganda e basta cercare il consenso evitando continuamente il confronto di merito, qui si gioca con famiglie che del lavoro su quella piazza vivono, hanno costruito il loro umile progetto di vita, investito denaro e non possono vedere sfumare ogni prospettiva futura per l'azione di una amministrazione nemica.

 

Gruppo consiliare di opposizione Cittadini in Comune Follo

 

 

È GRATIS! Compila il form per ricevere via e-mail la nostra rassegna stampa.

Gazzetta della Spezia & Provincia non riceve finanziamenti pubblici, aiutaci a migliorare il nostro servizio con una piccola donazione. GRAZIE

Vota questo articolo
(0 Voti)
Ultima modifica il Lunedì, 20 Dicembre 2021 10:54

Articoli correlati (da tag)

Lascia un commento

Assicurati di aver digitato tutte le informazioni richieste, evidenziate da un asterisco (*). Non è consentito codice HTML.

https://www.auto-doc.it/
Studio Legale Dallara

Informiamo che in questo sito sono utilizzati "cookies di sessione" necessari per ottimizzare la navigazione, ma anche "cookies di analisi" per elaborare statistiche e "cookies di terze parti".
Puoi avere maggiori dettagli e bloccare l’uso di tutti o solo di alcuni cookies, visionando l'informativa estesa.
Se invece prosegui con la navigazione sul presente sito, è implicito che esprimi il consenso all’uso dei suddetti cookies.