Accedi al tuo account

Nome utente*
Password *
Ricordami

Premio Montale Fuori di Casa ad Affinati In evidenza

di Dayla Villani - Il XXI Premio Montale Fuori di casa 2017 "Sezione Mediterraneo" va allo scrittore e insegnante Eraldo Affinati. La premiazione sabato 11 marzo alle ore 16,00 al Galata Museo del Mare di Genova.

Un importante riconoscimento va allo scrittore e insegnante romano Eraldo Affinati, fra i protagonisti dell'ultima edizione del premio Montale fuori casa nella sezione Mediterraneo, nata nel 1996 da un'idea di Adriana Beverini, per ricordare il Montale giornalista e saggista, oltre che il poeta. Un premio assegnato dal 2011 a personaggi di spicco della letteratura e della saggistica, come Claudio Magris, Franco Cardini, la trasmissione di RAI 3 "Mediterraneo", il poeta Giuseppe Conte, e, lo scorso anno, sempre al Galata, allo scrittore e skipper ideatore del Progetto "Mediterranea" Simone Perotti.

 Eraldo Affinati è stato anche scelto "per aver messo al centro di molti dei suoi libri i grandi temi del viaggio, dell'insegnamento e del dialogo fra culture diverse" a per questo sarà nuovamente premiato a Roma, alla Camera dei Deputati, nella sala Aldo Moro il 30 marzo. La sezione Mediterraneo è infatti patrocinata dalla RIDE (Rete Italiana per il Dialogo Euro Mediterraneo). Nei romanzi "La Città dei Ragazzi" (Mondadori 2008),  l'Autore racconta di un viaggio in Marocco per riaccompagnare a casa due suoi studenti arabi, e in "Vita di vita" (Mondadori, 2014) narra la storia del viaggio con il giovane Khaliq, che da Roma torna in Africa per riabbracciare la madre, e la "cultura del dialogo" appare particolarmente nel suo ultimo libro, "L'uomo del futuro" (Mondadori, 2016), dove Affinati viaggia attraverso quattro continenti, alla ricerca degli inconsapevoli eredi spirituali di Don Milani, di quei Maestri che oggi mettono in pratica la lezione del prete di Barbiana a Benares, a Pechino, a Volgograd, in Gambia, a Città del Messico, a New York, a Berlino. Perché i nuovi "ragazzi di Barbiana" provengono ormai da tutte le parti del mondo, dai paesi martoriati dalla guerra che si affacciano sul Mediterraneo, ma anche dall'India, dall'Africa, dalla Moldavia, dal Medio Oriente, dalla Cina e non più solo dall'Italia.

 

Un evento di grande prestigio dove sarà presente la Presidente del Museo del Mare, prof.ssa Maria Paola Profumo e Barbara Sussi, Vice Presidente e Responsabile della Sezione Genovese del Premio. Umberto Costamagna, imprenditore, giornalista e Direttore de La Gazzetta della Spezia dialogherà con il vincitore su Don Milani e sulla sua lezione di etica valida anche per il mondo dell'Impresa.

A fine incontro, grazie alla collaborazione di Crédit Agricole Carispezia, sarà donato ai presenti il libro di Affinati "L'uomo del futuro" (Mondadori) sino ad esaurimento copie.
L'evento promosso dall'Associazione Percorsi che realizza il "Premio Montale Fuori di Casa" si svolge in collaborazione e con il patrocinio di: Ministero degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale (MAECI), Rete italiana per il Dialogo Euromediterraneo (RIDE), Regione Liguria, Mu.Ma Istituzione Musei del Mare e delle Migrazioni, Associazione Promotori Museo del Mare onlus, Costa Edutainment spa, PEN Club Italia

Biografia
Eraldo Affinati, scrittore e insegnante, è nato nel 1956 a Roma dove vive e lavora. È tra i più importanti narratori che si sono rivelati negli anni Novanta. Ha esordito con un saggio nel 1992, Veglia d'armi. L'uomo di Tolstoj. La sua prima opera di narrativa è del 1993, Soldati del 1956. Ha un grande successo di critica soprattutto con Bandiera bianca (1995) e Campo di sangue (1997), entrambi editi da Mondadori. Nel 1998 ha pubblicato la raccolta di racconti Uomini pericolosi e nel 2001 il romanzo II nemico negli occhi. L'anno successivo, sempre per Mondadori, ha dato alle stampe un ritratto biografico del teologo Dietrich Bonhoeffer, Il teologo contro Hitler. I suoi ultimi romanzi sono Secoli di gioventù (Mondadori, 2004) e La città dei ragazzi (Mondadori, 2008). Nel 2006 ha riunito in una sorta di viaggio letterario la sua produzione giornalistica in Compagni segreti. Storie di viaggi, bombe e scrittori (Fandango). Del 2009 è Berlin (Rizzoli). Del 2010 è Peregrin d'amore. Sotto il cielo degli scrittori d'Italia (Mondadori). Nel 2011 esce 11 settembre di Eddy il ribelle (Gallucci Editore) e nel 2013 Elogio del ripetente (Mondadori, 2013). Ha curato l'edizione completa delle opere di Mario Rigoni Stern, Storie dall'Altipiano («I Meridiani», Mondadori 2003) e, insieme alla moglie, ha fondato la Penny Wirton, una scuola di italiano per stranieri. Nel 2016 il suo romanzo L'uomo del futuro. Sulle strade di don Lorenzo Milani (Mondadori) si è classificato secondo al Premio Strega.

Qui sotto è possibile scaricare la locandina.

È GRATIS! Compila il form per ricevere via e-mail la nostra rassegna quotidiana.

Gazzetta della Spezia & Provincia non riceve finanziamenti pubblici, aiutaci a migliorare il nostro servizio con una piccola donazione. GRAZIE

Vota questo articolo
(0 Voti)
Redazione Gazzetta della Spezia

Redazione Gazzetta della Spezia
Via Fontevivo, 19F - 19123 La Spezia

Tel. 0187980450
Email: redazione@gazzettadellaspezia.it

www.gazzettadellaspezia.it

Articoli correlati (da tag)

Lascia un commento

Assicurati di aver digitato tutte le informazioni richieste, evidenziate da un asterisco (*). Non è consentito codice HTML.

Studio Legale Dallara

Informiamo che in questo sito sono utilizzati "cookies di sessione" necessari per ottimizzare la navigazione, ma anche "cookies di analisi" per elaborare statistiche e "cookies di terze parti".
Puoi avere maggiori dettagli e bloccare l’uso di tutti o solo di alcuni cookies, visionando l'informativa estesa.
Se invece prosegui con la navigazione sul presente sito, è implicito che esprimi il consenso all’uso dei suddetti cookies.