fbpx

Accedi al tuo account

Nome utente*
Password *
Ricordami

Conclusa la "maratona blu", 3 giorni di monitoraggio costiero dalle Cinque Terre alla Toscana In evidenza

Raccolti 103 kg di rifiuti di plastica e polistirolo.

Si è appena conclusa la “maratona blu” di tre giorni dei BIOBlitz di ricerca partecipata (Citizen Science) promossi dal progetto Percorsi nel Blu-EU Blue School dell’Istituto Comprensivo n°2 “Rita Levi-Montalcini” della Spezia-Porto Venere (IC 2), scuola capofila del progetto e membro della Rete Europea delle Blue Schools. I tre BIOBlitz di monitoraggio si sono svolti presso le spiagge di San Terenzo di Lerici, Monterosso, nel Parco Nazionale delle Cinque Terre e presso la spiaggia del Gombo, nel Parco Regionale di San Rossore (Pisa).

Le iniziative promosse dal progetto fanno parte di un piano di lavoro più ampio mirato alla promozione di attività di alfabetizzazione all’oceano (ocean literacy), di sensibilizzazione per la tutela dell’ambiente marino e di attività di ricerca mirate allo studio della distribuzione delle specie indigene ed aliene che popolano gli habitat costieri all’interno del Santuario dei Cetacei “Pelagos”, nel settore del Mar Ligure di Levante e Tirreno Settentrionale.

I BIOBlitz di Citizen Science sono stati finalizzati alla pulizia delle spiagge dai rifiuti di plastica e polistirolo che si sono accumulati durante le ultime mareggiate e alla raccolta dei dati qualitativi e quantitativi del materiale biologico ed antropogenico spiaggiato, che saranno oggetto di pubblicazioni scientifiche curate dal progetto in occasione di congressi internazionali. Ad accompagnare i partecipanti nella raccolta e validazione dei dati scientifici, è stato lo staff di Percorsi nel Blu, guidato da Erika Mioni, docente dell’IC2 e biologa responsabile del progetto, con il supporto operativo di un gruppo di lavoro consolidato che vede impegnate in partnership Blue Life, Amici dell’isola del Tino e Life on the Sea: le associazioni da anni impegnate sul territorio spezzino nella promozione di iniziative di rilevanza sociale, culturale ed ambientale.

Agli appuntamenti immersivi di scienza partecipata ha partecipato complessivamente un gruppo di 75 cittadini-scienziati, formato dagli studenti della Scuola Secondaria “2 giugno” dell’IC2, Liceo Scientifico delle Scienze Applicate “Capellini-Sauro”, Liceo Linguistico “Mazzini”, e dai volontari esperti delle associazioni partners.

Durante la registrazione delle specie, i volontari hanno potuto constatare non solo gli effetti dello spiaggiamento di massa della Velella velella, un idrozoo formato da una colonia di piccoli polipi con funzioni diverse, ma anche di quello del suo predatore, il Mollusco Gasteropode Janthina spp., la cui abbondanza è stata registrata dal gruppo di lavoro impegnato presso il Parco di San Rossore.

A supporto poi delle operazioni di pulizia della spiaggia hanno partecipato anche ACAM Ambiente della Spezia, il Comune di Pisa e GEOFOR Toscana, permettendo lo smaltimento dei rifiuti spiaggiati. Le iniziative svolte tra la costa ligure e toscana hanno permesso la raccolta totale di circa 103 kg di rifiuti di plastica e polistirolo, evidenziando ancora una volta l’importanza della promozione di azioni concrete e congiunte per la salvaguardia di tutti gli ambienti costieri, soprattutto di quelli protetti perché più fragili e fortemente interessati dall’accumulo del marine litter.

La rete del progetto Percorsi nel Blu dell’IC2 sta attualmente operando presso alcuni siti costieri del territorio ligure e toscano e sta cooperando con le amministrazioni, le istituzioni del territorio e con i parchi naturali per il raggiungimento di obiettivi coerenti con quelli dell’Agenda 2030 e rivolti alla sensibilizzazione delle giovani generazioni. A tal proposito, vista la riuscita delle tre iniziative, gli organizzatori ringraziano per l’ospitalità ed il patrocinio: Comune di Lerici, Comune di Monterosso, Comune di Pisa, Comune della Spezia, Il Parco Nazionale delle 5 Terre ed il Parco Regionale di San Rossore, Comune di Porto Venere, Comune di Sarzana, Rete WEEC Italia, Il Pianeta Azzurro (media partner), LIONS CLUB La Spezia degli Ulivi, Consolato Generale della Repubblica Dominicana di Genova; per la partnership al progetto: CNR-ISMAR della Spezia, Istituto d’Istruzione Superiore “Capellini - Sauro”, Liceo Linguistico “Mazzini”; ACAM Ambiente- Gruppo Iren, GEOFOR Toscana. Si ringraziano tutte le associazioni in rete: Blue Life, Life on the Sea, Amici dell’Isola del Tino, Club Alpino Italiano - CAI sez. della Spezia, Il Cantiere della Memoria, Astrofili Spezzini e Patres et Madres.

 

È GRATIS! Compila il form per ricevere via e-mail la nostra rassegna stampa.

Gazzetta della Spezia & Provincia non riceve finanziamenti pubblici, aiutaci a migliorare il nostro servizio con una piccola donazione. GRAZIE

Vota questo articolo
(0 Voti)
Redazione Gazzetta della Spezia

Redazione Gazzetta della Spezia
Via Fontevivo, 19F - 19123 La Spezia

Tel. 0187980450
Email: redazione@gazzettadellaspezia.it

www.gazzettadellaspezia.it

Lascia un commento

Assicurati di aver digitato tutte le informazioni richieste, evidenziate da un asterisco (*). Non è consentito codice HTML.

Studio Legale Dallara

Informiamo che in questo sito sono utilizzati "cookies di sessione" necessari per ottimizzare la navigazione, ma anche "cookies di analisi" per elaborare statistiche e "cookies di terze parti".
Puoi avere maggiori dettagli e bloccare l’uso di tutti o solo di alcuni cookies, visionando l'informativa estesa.
Se invece prosegui con la navigazione sul presente sito, è implicito che esprimi il consenso all’uso dei suddetti cookies.