Accedi al tuo account

Nome utente*
Password *
Ricordami

A Garzonio il Premio Montale “Fuori di casa” 2017 - Sezione Milano e il Senso Civico In evidenza

La consegna giovedì 11 maggio nella Biblioteca Sormani di Milano.

Giovedì 11 maggio alle 17,30 verrà inaugurata presso la Sala del Grechetto della Biblioteca Sormani la nuova Sezione del Premio Montale Fuori di Casa: “Milano e il Senso Civico”.
Il nome della sezione trae origine da quanto Montale scrisse sul Corriere della Sera parlando di Milano, città nella quale visse dal 1948 sino alla sua morte: “io amo questa città per l'innegabile senso civico dei suoi abitanti”.

In apertura, un’anteprima del Montal/Arte giovani 2017: sarà proiettato il video "Goccia d'abisso" dell'artista Paolo Treni e verrà esposta in sala la sua opera “CPH4”.

A seguire l’assegnazione del Premio Montale Fuori di Casa a Marco Garzonio, poeta, saggista, psicoterapeuta, giornalista del Corriere della Sera, Presidente della Fondazione Culturale Ambrosianeum.

Figura di primo piano nel panorama milanese, per il suo impegno sociale e culturale, nella motivazione del Premio si riconosce che Garzonio “Sia nella sua professione di psicologo analista, sia in quella di giornalista, non ha mai smesso di “ascoltare” e adoperarsi per gli altri e per il bene civico; né di opporsi alla tentazione della rassegnazione, del “sempre così si è fatto/ al così sempre s'ha da fare”; “alle inerzie spietate nei Parlamenti gonfi di parole /e di iniziative reticenti”, come egli stesso scrive nel suo ultimo libro di poesie “I Profeti della Porta Accanto” (Ancora Editore).

Nell’occasione porterà un saluto Stefano Parise, Direttore Area Biblioteche del Comune di Milano, e verrà proiettato un breve estratto del film di Ermanno Olmi “Vedete, sono uno di voi”, dedicato al Cardinal Martini, di cui Marco Garzonio è coautore alla sceneggiatura.

Dialogheranno con il Premiato Adriana Beverini, Presidente del Premio Montale Fuori di Casa, e Barbara Sussi, Vice Presidente del Premio.
Alessandro Quasimodo leggerà alcune poesie di Marco Garzonio.

Al Premiato verrà donata dal Maestro Federico Anselmi una sua tela.
La cerimonia di premiazione, organizzata dall’Associazione Percorsi con il supporto di Alice Lorgna, è realizzata in collaborazione con la Biblioteca Sormani del Comune di Milano.
Ai presenti sarà donato, sino ad esaurimento copie, il libro di Garzonio “"I profeti della porta accanto" (Ancora Editore).

Breve biografia di Marco Garzonio
Psicologo analista e psicoterapeuta, esercita privatamente a Milano. Ha lavorato per anni come giornalista al Corriere della Sera, del quale ora è editorialista. Fino al marzo 2017 è stato Presidente nazionale del Centro Italiano di Psicologia Analitica (CIPA), presso cui svolge la funzione di training e insegna “Psicologia del sogno”; è coordinatore scientifico del Corso di perfezionamento in “Rappresentazione dei conflitti e creatività nel lavoro clinico” per l’AISPT, l’Associazione della Sandplay Therapy di cui è socio fondatore e membro didatta. Ha pubblicato numerosi volumi, tradotti anche all’estero, tra cui i più recenti sono: I profeti della porta accanto, segni dei tempi, poesie, richiami di eterno, Àncora, 2017; Siamo il sogno e l’incubo di Dio. Versi, cronache, passioni da Martini a Bergoglio, Àncora, 2015; Il Vescovo, la polis, i tempi. Dialogo tra il cardinal Martini e la sua Anima, Vivarium, 2013 (testo rappresentato al Festival dei Due Mondi di Spoleto e al Piccolo Teatro di Milano, per la regia di Felice Cappa); Il profeta, Mondadori, 2012; Bibbia e psicoanalisi, in Bernasconi O. - Garzonio M.: Senso di colpa e peccato. Fede e psicologia in dialogo, San Paolo, 2010; Il cuore dei preti. L'educazione affettiva e sentimentale dei sacerdoti, (M. Garzonio ed., prefazione di Carlo Maria Martini), San Paolo, 2010; Il Codice di Tarso, Paoline, 2009; La vita come amicizia, San Paolo, 2007; Le donne, Gesù, il cambiamento. Contributo della psicoanalisi alla lettura dei Vangeli, Vivarium, 2005; Il Cardinale. Il valore per la Chiesa e per il mondo dell’Episcopato di Carlo Maria Martini, Mondadori, 2002; E venne un uomo chiamato Giovanni, Rizzoli, 2000. Dal suo testo teatrale Un sogno lungo cent’anni, Vivarium, 1999 e 2016, è tratta l’omonima pièce andata in scena al Teatro dell’Arte di Milano il 15 e 16 giugno 2016 con Anna Nogara, per la regia di Marco Rampoldi. Con Ermanno Olmi Garzonio ha firmato soggetto e sceneggiatura del film sul cardinal Martini vedete, sono uno di voi, uscito a marzo nelle sale di tutta Italia. Garzonio ha insegnato Teoria e tecnica del linguaggio giornalistico all'Università Cattolica, dove ha diretto la Sezione di Giornalismo della Scuola Superiore della Comunicazioni Sociali, e Museologia allo IULM presso il Corso di laurea in “Comunicazione e gestione dei mercati dell’arte e della cultura”. È Presidente di Ambrosianeum, fondazione culturale sorta nel clima della Ricostruzione morale e civile oltreché economica del dopoguerra. Da allora l'Ambrosianeum è impegnato nella lettura dei mutamenti socio-culturali della realtà milanese alla luce del continuo confronto tra valori cristiani e cittadinanza attiva. Di tale mission il «Rapporto sulla città», che ha ormai superato i 25 anni di attività, è la punta di diamante.

È GRATIS! Compila il form per ricevere via e-mail la nostra rassegna quotidiana.

Gazzetta della Spezia & Provincia non riceve finanziamenti pubblici, aiutaci a migliorare il nostro servizio con una piccola donazione. GRAZIE

Vota questo articolo
(0 Voti)
Redazione Gazzetta della Spezia

Redazione Gazzetta della Spezia
Via Fontevivo, 19F - 19123 La Spezia

Tel. 0187980450
Email: redazione@gazzettadellaspezia.it

www.gazzettadellaspezia.it

Articoli correlati (da tag)

Lascia un commento

Assicurati di aver digitato tutte le informazioni richieste, evidenziate da un asterisco (*). Non è consentito codice HTML.

Studio Legale Dallara

Informiamo che in questo sito sono utilizzati "cookies di sessione" necessari per ottimizzare la navigazione, ma anche "cookies di analisi" per elaborare statistiche e "cookies di terze parti".
Puoi avere maggiori dettagli e bloccare l’uso di tutti o solo di alcuni cookies, visionando l'informativa estesa.
Se invece prosegui con la navigazione sul presente sito, è implicito che esprimi il consenso all’uso dei suddetti cookies.