Accedi al tuo account

Nome utente*
Password *
Ricordami

Arte e controcultura alla Torre Carolingia di Framura, La Spezia

Sabato 6 agosto 2022 alle ore 19.00 nella Torre Carolingia - Località Costa di Framura inizierà la mostra "Il tempo non esiste", mostra personale di Marco Teatro. 

Da sabato 6 agosto a venerdì 12 agosto 2022: “Il tempo non esiste”, mostra personale di Marco Teatro. Inaugurazione sabato 6 agosto ore 19.00. Apertura dal 7-12 agosto: tutti i giorni dalle ore 21.00 alle 23.00.

Sabato 6 agosto 2022, alle ore 21.00: presentazione di “La guerra dei segni – Un’altra storia dell’arte”, di Marco Teatro (Edizioni Agenzia X). Modera la giornalista: Livia Grossi.

Marco Teatro è artista, scenografo ed è anche uno dei ricercatori più autorevoli delle arti grafiche controculturali e underground (dal 1993 al 2003 curatore del festival “Happening Internazionale Underground”, che ha toccato numerose città italiane). Pioniere della Street Art, artista eclettico e anticonformista, con la sua produzione spazia in un vastissimo campo tematico e tecnico.

Nella sua personale “Il tempo non esiste”, in esposizione alla Torre Carolingia di Framura (Località Costa) dal 6 al 12 agosto, sono raccolte opere eseguite in tempi, tecniche e contenuti differenti accomunate dal tema del tempo. Come dice Teatro stesso: “Il tempo è una convenzione, dettata dalla nostra osservazione sulla materia e il suo mutamento per mezzo della legge dell’entropia”.

L’inaugurazione della mostra, è prevista per le ore 19.00, seguirà un’occasione di tutto interesse per gli appassionati o i curiosi della storia delle controculture. Alle ore 21.00 di sabato 6 agosto, infatti, la giornalista milanese Livia Grossi presenterà, insieme all’autore Marco Teatro, “La guerra dei segni – Un’altra storia dell’arte”, saggio enciclopedico, viaggio indimenticabile in una diversa storia dell’arte: dagli anni Cinquanta negli Stati Uniti, fino ai nostri giorni attraverso le biografie dei protagonisti che, al di là dell’Oceano ma anche in Europa e Italia, hanno forgiato la storia dell’arte underground, e anche di quella convenzionale.
 

È GRATIS! Compila il form per ricevere via e-mail la nostra rassegna quotidiana.

Gazzetta della Spezia & Provincia non riceve finanziamenti pubblici, aiutaci a migliorare il nostro servizio con una piccola donazione. GRAZIE

Vota questo articolo
(0 Voti)
Redazione Gazzetta della Spezia

Redazione Gazzetta della Spezia
Via Fontevivo, 19F - 19123 La Spezia

Tel. 0187980450
Email: redazione@gazzettadellaspezia.it

www.gazzettadellaspezia.it

Articoli correlati (da tag)

  • Il 1921-22 a Framura e i rischi del "fascismo eterno" Il 1921-22 a Framura e i rischi del "fascismo eterno"

    Conferenza di Giorgio Pagano sulle origini del fascismo e dell’antifascismo.

  • Fire of Love: le anteprime nelle Arene Fire of Love: le anteprime nelle Arene

    Un film sorprendente e toccante.

  • 2001 Odissea nello Spazio illumina  Porto Venere 2001 Odissea nello Spazio illumina Porto Venere

    L'Ordine degli Architetti PPC della provincia della Spezia in collaborazione con il Cinema Nuovo-Film Club Pietro Germi lancia l'iniziativa "Architettura al cinema". 

    Dopo questi anni difficili di pandemia, torniamo al cinema per parlare di architettura. Un modo inedito per farlo, legato alle immagini e alla fiction, non solo per tecnici del settore, ma aperto a tutta la cittadinanza. 

    Quello di martedì 2 Agosto a Portovenere, (arena San Pietro, ore 21.15 ) con la proiezione di "2001 Odissea nello spazio" di S.Kubrick (1968), versione integrale e restaurata, sarà il primo di due incontri.

    Prossimo appuntamento lunedì 22 in Piazza Europa alla Spezia, stesso orario, con la proiezione di Metropolis di F. Lang (1927). 

    Questi due eventi apriranno la strada ad una serie di incontri che il consiglio degli architetti ha intenzione di programmare per il prossimo autunno.

    L'obiettivo è quello di aprire una finestra storico-critica sul ‘900 sia dal punto di vista architettonico che cinematografico, valorizzando la relazione tra queste due arti che caratterizzano la nostra vita di tutti i giorni.

    Il cinema e l'architettura raccontano le storie che ci rendono protagonisti o rendono protagonisti luoghi specifici, edifici, quartieri o città che diventano spazi iconici del nostro tempo e di riferimento per tutte le generazioni.

     

Lascia un commento

Assicurati di aver digitato tutte le informazioni richieste, evidenziate da un asterisco (*). Non è consentito codice HTML.

Studio Legale Dallara

Informiamo che in questo sito sono utilizzati "cookies di sessione" necessari per ottimizzare la navigazione, ma anche "cookies di analisi" per elaborare statistiche e "cookies di terze parti".
Puoi avere maggiori dettagli e bloccare l’uso di tutti o solo di alcuni cookies, visionando l'informativa estesa.
Se invece prosegui con la navigazione sul presente sito, è implicito che esprimi il consenso all’uso dei suddetti cookies.