Accedi al tuo account

Nome utente*
Password *
Ricordami

Addio al "Patto dell'NH hotel"? Per gli assessorati potrebbe essere di nuovo tutto in gioco In evidenza

Per ora nessuna certezza sui nomi dei nuovi assessori, proviamo a fare qualche ipotesi.


Tutte le forze politiche che lo avrebbero appoggiato avrebbero avuto almeno un assessorato in caso di vittoria alle amministrative: questo, in estrema sintesi, quello che è stato definito “il patto dell'NH hotel”. Si tratta cioè delle intenzioni manifestate dall'allora ricandidato sindaco Peracchini nel corso dell'incontro con tutte le forze del centrodestra alla ricerca della compattezza della coalizione.

La compattezza c'era poi stata, con tutta la coalizione che aveva deciso di appoggiare la candidatura del sindaco uscente, c'è stata poi anche la vittoria alle elezioni, ottenuta al primo turno con il 53,7% dei consensi, ma il “patto dell'NH hotel” sembra destinato a non essere rispettato.

Questo alla luce proprio del risultato delle urne, che ha escluso Forza Italia dal Consiglio comunale. “La cittadinanza ha chiesto altro”: sarebbe questa la motivazione addotta per rimettere tutto in discussione.

Alle liste del sindaco, le più votate dagli spezzini, potrebbero quindi andare 3 assessorati (dei quali 1 andrebbe ad un uomo di Noi con l'Italia, la formazione di Andrea Costa che era inclusa nella lista del sindaco), mentre 2 ciascuno potrebbero essere appannaggio di Fratelli d'Italia, Lista Toti e Lega.
Resterebbe fuori, tra le forze che saranno rappresentate in Consiglio comunale, l'UDC, per la quale si guarda alle partecipate.
Nulla, invece, avrebbe Forza Italia.

Se le quote sono ancora ipotetiche, ancora più lo sono i nomi che circolano. Per Fratelli d'Italia si parla di Maria Grazia Frijia, già Assessore nella giunta uscente, e di Matteo Basso; per la Lega potrebbe rimanere assessore Lorenzo Brogi, mentre "se la giocherebbero" l'ex vicesindaco Giulia Giorgi e Patrizia Saccone, che ha ottenuto molte preferenze nelle urne; per la Lista Toti si potrebbe andare verso la riconferma di Casati e Gagliardi, mentre per quanto riguarda la lista del sindaco i nomi sono diversi: Tarabugi, Frascatore, ma anche Peserico. L'uomo in quota Noi con l'Italia, invece, dovrebbe essere Ponzanelli.

L'altra questione è la Presidenza del Consiglio comunale, che potrebbe restare a Giulio Guerri.

È GRATIS! Compila il form per ricevere via e-mail la nostra rassegna quotidiana.

Gazzetta della Spezia & Provincia non riceve finanziamenti pubblici, aiutaci a migliorare il nostro servizio con una piccola donazione. GRAZIE

Vota questo articolo
(0 Voti)
Redazione Gazzetta della Spezia

Redazione Gazzetta della Spezia
Via Fontevivo, 19F - 19123 La Spezia

Tel. 0187980450
Email: redazione@gazzettadellaspezia.it

www.gazzettadellaspezia.it

Articoli correlati (da tag)

  • Elezioni Rsu alla Rolls Royce Solution, Fiom Cgil primo sindacato Elezioni Rsu alla Rolls Royce Solution, Fiom Cgil primo sindacato
    Di

    Con un consenso di oltre il 70% (49 voti su 69) la Fiom Cgil ha ottenuto 2 delegati su 3 in RSU e il delegato RLS.

  • Nuovo acquisto dello Spezia Basket Club Tarros Nuovo acquisto dello Spezia Basket Club Tarros

    Un giocatore molto fisico, ma anche con un buon tiro.

  • Bambini in Piazza Europa con Troppo Cattivi Bambini in Piazza Europa con Troppo Cattivi

    Sono i bambini a chiudere la prima parte della rassegna sotto le stelle in Pi con TROPPO CATTIVI ore 21.15-Apertura Cassa ore 19.30  si può prenotare o acquistare tramite il sito www.ilnuovoastoriagaribaldicinema.it o numero whatsapp 3485543921- La rassegna del cinema in Piazza riprenderà poi il  10 Agosto.

    Non ci sono mai stati cinque amici così noti come i Troppo Cattivi - l'affascinante borseggiatore Mister Wolf (Andrea Perroni), Mister Snake lo scassinatore che le ha viste tutte (Edoardo Ferrario), il gelido maestro del travestimento Mister Shark (Francesco De Carlo), il "muscoloso" Mister Piranha (Valerio Lundini) e l'hacker esperta dalla lingua tagliente Miss Tarantula (Margherita Vicario), alias "Web".
    Ma quando, dopo anni di innumerevoli rapine ed essendo i criminali più ricercati al mondo, la banda viene finalmente catturata, Mister Wolf decide di fare un patto (che non ha intenzione di mantenere) per salvarli tutti dalla prigione: i Troppo Cattivi diventeranno buoni.

    Troppo cattivi è un "cartone animato" nel senso pieno e nobile del termine. Lo è nell'immagine, perché è un ibrido tra animazione in CGI e un 2D strepitoso in smorfie, volti e soprattutto occhi. Lo è nell'anima, perché intrattiene con valori e personaggi a fuoco e semplici, comprensibili da tutta la famiglia, preferendo concentrare le sue forze nell'allestimento tecnico solido e puramente spettacolare.

Lascia un commento

Assicurati di aver digitato tutte le informazioni richieste, evidenziate da un asterisco (*). Non è consentito codice HTML.

https://www.auto-doc.it/
Studio Legale Dallara

Informiamo che in questo sito sono utilizzati "cookies di sessione" necessari per ottimizzare la navigazione, ma anche "cookies di analisi" per elaborare statistiche e "cookies di terze parti".
Puoi avere maggiori dettagli e bloccare l’uso di tutti o solo di alcuni cookies, visionando l'informativa estesa.
Se invece prosegui con la navigazione sul presente sito, è implicito che esprimi il consenso all’uso dei suddetti cookies.