Login to your account

Username *
Password *
Remember Me

Il Comitato NO biodigestore: "Il sindaco Sisti ha evaso tutte le nostre domande"

Questioni che riguardano tutta l'area industriale di Santo Stefano. La replica al primo cittadino.

“Infinita tristezza per il pensiero piccolo, miope, rancoroso di gente che non rinuncia a spargere fango e veleni ... E’ lo strumento con cui gran parte di voi appaga il suo narciso e la sua voglia di palcoscenico”.

Agli insulti del Sindaco e alle sue apodittiche affermazioni replichiamo, senza abbassarci al medesimo livello, che:
1. Come Comitato No Biodigestore abbiamo osato mettere in discussione i mega progetti C.I.E.L.I di riqualificazione delle aree retroportuali, evidenziando le criticità che affliggono il nostro territorio e che verrebbero accresciute in modo esponenziale.

2. Santo Stefano è il secondo comune della provincia per consumo di suolo. Conosciamo tutti quale effetto la cementificazione abbia sui mutamenti climatici.

3. Il livello d’inquinamento da traffico è già oggi insostenibile e non viene adeguatamente monitorato, perché le amministrazioni comunali non se ne sono mai fatte carico. Lo smog è un fattore cancerogeno. I progetti di nuovi insediamenti incrementeranno il traffico di TIR.

4. Il colosso Amazon, il cui insediamento viene magnificato dal Sindaco, produce enormi profitti che però finiscono in Lussemburgo, in cambio di 150 posti di lavoro, ma con quali salari e condizioni lavorative? Quelli agghiaccianti che si leggono nelle inchieste giornalistiche?

5. Nella nostra zona già insistono impianti pericolosi, a cui potrebbe aggiungersi il biodigestore. In questo quadro già allarmante abbiamo denunciato come la scelta della “logistica semplificata”, esaltata dalla Sisti e da Toti, preveda di superare le procedure di Valutazione ambientale (VAS e VIA) e i “pareri” (dei cittadini? dei Consigli comunali?).

6. Il Comune non si è adeguato né in termini di servizi né di infrastrutture al notevole incremento di popolazione che si è verificato negli ultimi anni.

Cosa ha risposto il sindaco oltre agli insulti? Che gli ambientalisti “populisti” devono “imparare a studiare e approfondire”. Quali carte? Quelle che lei ha omesso prima delle elezioni, giustificandosi di averle volute sottrarre al “contrasto elettorale”, come emerge dallo streaming del consiglio comunale del 10.12.2021 (vedi tempo 1:41:10 circa dello streaming web)
In democrazia le elezioni sono momento di confronto e anche di scontro su programmi e obiettivi. Per noi la salute è un diritto irrinunciabile. Anche quella dei pensionati e degli statali che la Sindaca cita con disprezzo dimenticandosi di esserlo a sua volta in qualità di funzionario delle Dogane del Porto della Spezia. Il sindaco ha sottratto al confronto elettorale progetti che segneranno pesantemente il nostro territorio.

Siamo stufi di sottostare al ricatto sviluppo o salute. Ed è pura demagogia appiccicare l’aggettivo “sostenibile” al sostantivo sviluppo per camuffare i rischi per la salute e l’invivibilità della nostra zona. Il 2017 siamo diventati il centro organizzativo del Polo Turistico, ma a questa scelta non è seguita una svolta nella pianificazione territoriale in chiave ambientale. Quale incremento turistico può avere una zona assediata da tir e smog?

Il sindaco Sisti ha evaso tutte le questioni. I progetti che il Sindaco presenta devono essere accolti senza veri confronti e senza critiche, tanto meno veti politici.
E’ l’autocrazia, Bellezza!


Comitato No Biodigestore Saliceti

 

È GRATIS! Compila il form per ricevere via e-mail la nostra rassegna stampa.

Gazzetta della Spezia & Provincia non riceve finanziamenti pubblici, aiutaci a migliorare il nostro servizio con una piccola donazione. GRAZIE

Vota questo articolo
(0 Voti)

Articoli correlati (da tag)

Lascia un commento

Assicurati di aver digitato tutte le informazioni richieste, evidenziate da un asterisco (*). Non è consentito codice HTML.

https://www.auto-doc.it/
Studio Legale Dallara

Informiamo che in questo sito sono utilizzati "cookies di sessione" necessari per ottimizzare la navigazione, ma anche "cookies di analisi" per elaborare statistiche e "cookies di terze parti".
Puoi avere maggiori dettagli e bloccare l’uso di tutti o solo di alcuni cookies, visionando l'informativa estesa.
Se invece prosegui con la navigazione sul presente sito, è implicito che esprimi il consenso all’uso dei suddetti cookies.