Login to your account

Username *
Password *
Remember Me

Saliceti, Pci: "Ridimensionare i profitti, puntare al bene comune"

Il Partito Comunista Italiano parteciperà al presidio previsto sabato 20 e Domenica 21 Novembre

 

Il Partito Comunista Italiano parteciperà al presidio previsto sabato 20 e Domenica 21 Novembre in prossimità dell'impianto di trattamento dei rifiuti in località Saliceti organizzato dal Comitato No Biodigestore, incontrato, al riguardo, nelle scorse settimane presso la nostra sede, in condivisione con Acqua Bene Comune, Italia Nostra e CittadinanzAttiva.

Cercheremo, a tal proposito, di garantire, per quanto più possibile, la presenza costante di un gruppo di Compagni durante tutta la durata dell'iniziativa, dalle 15 del sabato fino alla stessa ora della domenica.

Il previsto biodigestore è una seria minaccia per il territorio; il biogas ottenuto, infatti, in quanto gas, è inquinante e la sua combustione potrebbe dare origine a spore nocive oltre che a pericolosi incendi ed esplosioni.

Inoltre, nonostante le imprese che realizzano queste opere godano di generosi incentivi statali, il concime ottenuto e successivamente sparso sui campi agricoli potrebbe avere ripercussioni molto gravi per l'alimentazione e per la salute di persone e di animali. Gli scarichi emanati nell'aria si espandono dappertutto e possono coinvolgere un raggio di parecchi chilometri.

Questo impianto, altamente inquinante e portatore di enorme disagio sia per quanto riguarda l'ambiente che la nostra salute è, per di più, previsto in una zona esondabile, sulla falda del fiume che alimenta i pozzi di Fornola e distante solo 75 metri dal confine del Parco regionale, ricco di biodiversità, tutelata dalla Rete Natura 2000 dell'Unione Europea. Immette in atmosfera 10 milioni di metri cubi di CO2 l'anno e altri gas alteranti del clima.

La provincia della Spezia è già in una condizione ambientale disastrosa, la peggiore della Liguria, dove esistono elevati livelli di inquinamento terrestre, aereo e acquifero, il tutto perpetuato in nome del profitto di pochi. E' evidente, purtroppo, come, nel nostro territorio, siano presenti zone con una mortalità a causa di tumori più alta rispetto alla media nazionale.

Chi usa i rifiuti per produrre interessi economici personali deve iniziare a capire che anche loro stessi sono coinvolti in questo disastro ambientale.

E' necessario cominciare a ridimensionare questi profitti e a puntare sul bene comune di tutti.

Per questo, a differenza di altre forze politiche che hanno cambiato posizione, effettivamente o solo di facciata, esclusivamente per fini elettorali o personali solo dopo aver letto le firme di oltre 4000 cittadini riguardo questa grave problematica che affligge il territorio ed i sui abitanti, come PCI abbiamo, sempre, sostenuto questa lotta con la presenza di Compagni in comitati di riferimento che abbiamo affiancato, e continueremo ad affiancare, in qualsiasi forma di mobilitazione e protesta.

E', assolutamente, necessario fare il possibile per bloccare l'iter che sta portando a questa vergognosa opera ripensando a nuove soluzioni, facendo pressione sulle istituzioni e affidandosi ai ricorsi al Tar nella speranza di un primo esito positivo da quello che verrà discusso a Gennaio 2022 circa l'irregolarità rispetto a quanto era previsto nella gara d'appalto che individuava la società Recos come soggetto che avrebbe dovuto realizzare e gestire l'impianto non a Saliceti, ma a Boscalino.

 

È GRATIS! Compila il form per ricevere via e-mail la nostra rassegna stampa.

Gazzetta della Spezia & Provincia non riceve finanziamenti pubblici, aiutaci a migliorare il nostro servizio con una piccola donazione. GRAZIE

Vota questo articolo
(0 Voti)
Ultima modifica il Venerdì, 19 Novembre 2021 10:22

Lascia un commento

Assicurati di aver digitato tutte le informazioni richieste, evidenziate da un asterisco (*). Non è consentito codice HTML.

https://www.auto-doc.it/
Studio Legale Dallara

Informiamo che in questo sito sono utilizzati "cookies di sessione" necessari per ottimizzare la navigazione, ma anche "cookies di analisi" per elaborare statistiche e "cookies di terze parti".
Puoi avere maggiori dettagli e bloccare l’uso di tutti o solo di alcuni cookies, visionando l'informativa estesa.
Se invece prosegui con la navigazione sul presente sito, è implicito che esprimi il consenso all’uso dei suddetti cookies.