fbpx

Accedi al tuo account

Nome utente*
Password *
Ricordami

E’ possibile ritirare la pensione nei 77 Uffici Postali e nei 41 Postamat della provincia.

Da giovedì 1° settembre ripristinato l'orario standard nei 77 uffici postali spezzini. Per chi ha scelto l'accredito della pensione resta possibile il ritiro da uno dei 41 ATM Postamat della provincia.

I ringraziamenti del consigliere di La Spezia Civica Peracchini Sindaco Marco Tarabugi.

Per chi ha scelto l’accredito resta possibile il ritiro da uno dei  41 ATM Postamat della provincia.

Per chi ha scelto l’accredito, ritiro possibile dai 38 ATM Postamat della provincia. Turnazione in ordine alfabetico per chi ritira in contanti negli uffici postali.

Per chi ha scelto l’accredito, ritiro possibile dai 38 ATM Postamat della provincia spezzina. Turnazione in ordine alfabetico per chi ritira in contanti negli uffici postali

Pensionati e percettori di Naspi possono richiedere al patronato Inapa la certificazione unica fondamentale per la dichiarazione dei redditi.

Gli anziani potranno richiedere la consegna della pensione a domicilio per tutta la durata dell’emergenza.

Per quelli che non possono evitare di ritirare la pensione in contanti.

Possibile il ritiro anche dagli oltre 7000 Postamat. Poste invita i cittadini a recarsi in ufficio postale eclusivamente per operazioni essenziali e indifferibili.

Possibilità di prelievo anche venerdì 1 e domenica 3 novembre.

La domanda per la pensione di cittadinanza può essere presentata tramite lo sportello del Patronato Inapa.

Per tutte le informazioni è possibile rivolgersi allo Sportello Confagenti Confartigianato.

Tutte le indicazioni del Patronato Inapa Confartigianato.

di Gianluca Solinas – Fondazione Carispezia e Caritas Diocesana hanno presentato stamattina alla stampa le nuove iniziative messe in campo per il contrasto alla povertà.

di Alessio Boi- Continuano i controlli delle pensioni da parte della SPI CGIL: si tratta di un’attività iniziata 4 anni fa, con l’obiettivo di recuperare i contributi non erogati dall'INPS ai cittadini che ricevono una cifra inferiore ai 750 Euro.

Il decreto Milleproroghe licenziato dal Governo nelle ultime ore del 2016 ha accolto le richieste del Sindacato Pensionati CGIL e porta buone notizie: dal febbraio 2017 i trattamenti pensionistici, gli assegni, le pensioni e le indennità di accompagnamento erogate agli invalidi civili, nonché le rendite vitalizie dell'Inail saranno messi in pagamento il primo giorno bancabile di ciascun mese.

 

Studio Legale Dallara

Informiamo che in questo sito sono utilizzati "cookies di sessione" necessari per ottimizzare la navigazione, ma anche "cookies di analisi" per elaborare statistiche e "cookies di terze parti".
Puoi avere maggiori dettagli e bloccare l’uso di tutti o solo di alcuni cookies, visionando l'informativa estesa.
Se invece prosegui con la navigazione sul presente sito, è implicito che esprimi il consenso all’uso dei suddetti cookies.