Accedi al tuo account

Nome utente*
Password *
Ricordami

Sarzana, "Facciamo Circo" approda anche a Teatro In evidenza

di Luca Manfredini – 13° Raduno nazionale delle Scuole di Circo con numeri da record, 13 anni con un comun denominatore: Alina Lombardo, progettatrice, direttrice ed organizzatrice di “Facciamo Circo”.

 

Dal 28 aprile all'1 maggio Sarzana si coprirà di colori, suoni e speciali atmosfere in un’unica gioiosa festa del circo contemporaneo, in tutte le sue declinazioni possibili, perfetto esempio di fusione tra spettacolo dal vivo, gioco, sport, impegno sociale, arte e cultura.

Ventiquattro le scuole di Circo provenienti da tutta Italia; 240 allievi iscritti; 70 tra insegnanti e accompagnatori; 150 ore di laboratori e workshop di ginnastica e attività circensi di 19 differenti specialità; 11 ore di laboratorio di circo e scienza; 6 ore di spettacolo e 11 artisti. Circa 3.000 le persone attese in questa tre giorni dedicata. Non basta? Piazze, corti, fortezza, piste e, per la prima volta, anche il palcoscenico del Teatro Impavidi come ulteriore crescita dell’evento,
il tutto in concomitanza con “Atrii Fioriti” e la mostra in Firmafede dedicata a Galileo Galilei. In una Sarzana ricca e accogliente, invasa da chiassosi artisti armati di clave, trampoli, monocicli e mille altre diavolerie circensi.

il Raduno nazionale delle scuole di Circo è un evento unico nel suo genere e un appuntamento che ogni anno richiama migliaia di persone tra fan, appassionati, curiosi e, soprattutto, bambini, ragazzi e adulti che frequentano corsi e scuole di circo amatoriale in tutta Italia.

“13esima edizione di una manifestazione unica e radicata fortemente nel nostro territorio, una tradizione che dobbiamo tenerci molto cara – dichiara l’Assessore Caprioni – un evento che esce come sempre dai confini della Fortezza Firmafede, permea e coinvolge di animazione la città e diventa importante occasione per le attività commerciali e ricettive”.

Alina Lombardi, l'ideatrice e direttrice della rassegna, afferma: “Un nuovo record di scuole e di iscritti, a dimostrazione che nonostante l’età la manifestazione è ancora in crescita. L’esperimento con il Teatro Impavidi è impegnativo e necessita di specifiche tecniche apposite ma, con grande impegno organizzativo ed economico, portiamo il Circo al Teatro e lo facciamo diventare anche un luogo che ospiti mostre, con le 40 opere sul tema di Silvio Sangiorgi, esposte durante tutta la manifestazione".

Nato nel 2006, il Raduno nazionale delle Scuole di Circo è un appuntamento che negli anni si è imposto come data fissa ed irrinunciabile nell'agenda delle principali scuole italiane di arti circensi professionali e amatoriali per bambini, ragazzi, adulti, artisti professionisti. Organizzato da Alina Lombardo, con la preziosa collaborazione di Kate Boschetti, e realizzato dall’Associazione “Facciamo Circo” con: il patrocinio della Regione Liguria – il patrocinio ed il contributo del Comune di Sarzana, assessorato alla Cultura – il contributo di DasteRicami, Ipercoop – la collaborazione con Fantoni Associazione Culturale, Arte Matta, Abygaille family art caffè.

Ad aprire la kermesse sarà la consueta “Gran Parata”: giochi, improvvisazioni ed esibizioni itineranti per le vie del centro con l’accompagnamento musicale dei giovani musicisti del Liceo musicale Cardarelli della Spezia. Partenza dalla cinquecentesca Fortezza Firmafede (sabato 28 aprile, ore 17.15 circa) arrivo in piazza Matteotti per olimpiadi di giocoleria, gare di resistenza e combat. Le giornate proseguiranno sino all' 1 maggio sviluppando una programma ricco e articolato di attività ed eventi. Tutti i giorni, da sabato 28 aprile a martedì 1 maggio dalle 10 alle 17 la Fortezza Firmafede, Abygaille family art cafè, piazza C. Battisti e piazza De Andrè ospitano incontri di avvicinamento e approfondimento di diverse discipline circensi.
I luoghi del raduno: Fortezza Firmafede - Teatro degli Impavidi - Piazza Cesare Battisti - Abygaille family art caffè - Piazza De Andrè - IAT Sarzana Ufficio Informazioni - Tensostruttura scuola Poggi Carducci.


Programma:
sabato 28 aprile:
ore 17.30 Gran parata
ore 21.00 Teatro degli Impavidi
Johann Sebastian Circus Compagnia El Grito - il circo contemporaneo all'antica

domenica 29 aprile
ore 18.00 Teatro degli Impavidi
Tutti in pista_parte1
ore 21.00 Teatro degli Impavidi
Gran cabaret circo

lunedì 30 aprile
Teatro degli Impavidi ore 18.00
Tutti in pista_parte 2
Teatro degli Impavidi ore 21.00
La magia dell'illusione
di e con Andrea Speranza

martedì 1 maggio
Fortezza Firmafede ore 17.00
Il re leone

Spettacoli. Il Teatro degli Impavidi ospiterà le esibizioni pomeridiane dei giovanissimi allievi delle scuole di circo per bambini e ragazzi e gli spettacoli serali di compagnie e artisti italiani e stranieri. Sei imperdibili appuntamenti con il teatro-circo contemporaneo, quello senza gabbie e animali feroci, che fonde armonicamente specialità circensi antiche e moderne con la recitazione, la danza, la musica dal vivo

Attività pratiche. Workshop proposti a quanti vogliano avvicinarsi per la prima volta o approfondire la pratica di oltre venti specialità circensi; laboratori e animazioni per i più piccini (per consultare l’elenco completo

Circo sociale. Da anni il Raduno ospita associazioni e scuole di circo impegnate nel sociale. In particolare i progetti CircusAbility della scuola di circo TeatrAzione di Torino e dell’associazione sportiva di volteggio equestre Sunday di Santo Stefano Magra, entrambe attive nell’inserimento nei propri corsi di bambini e ragazzi disabili insieme ai normodotati. Presenti al Raduno, nei loro workshop ospiteranno bambini e ragazzi diversamente abili. Ad esse, quest’anno si aggiunge la testimonianza di Circo Sociale della scuola di circo Spazio Bizzarro, progetto educativo pensato per situazioni di disagio e di prevenzione, sia in contesto scolastico che extrascolastico.

Circo e scienza. Forse Galileo Galilei era un giocoliere? Pensereste mai di usare dei pendoli come attrezzi di giocoleria? Tenere in equilibrio piatti cinesi ha a che fare con i pendoli di Galilei? A questo tema è dedicato il laboratorio “CircOscilla” che, tra esperimenti scientifici e giochi con palline e altri attrezzi circensi, accompagnerà i partecipanti a scoprire quanto sia stretto il legame tra circo e scienza. E per i più curiosi, a pochi passi dal luogo del laboratorio, la mostra Galileo e la rivoluzione scientifica interamente dedicata al grande fisico, astronomo, matematico e filosofo Galileo Galilei.

Arti figurative. La sezione dedicata al “circo nell’arte” quest’anno ha il piacere di ospitare Piazze, corti, piste, palcoscenici, personale di pittura di Silvio Sangiorgi. Una storia dell’intrattenimento attraverso i ritratti di una moltitudine di unicità, donne e uomini acrobati, funamboli, trampolieri, giocolieri, saltimbanchi etc.

Arte, storia, cultura. Le attività pratiche (workshop e laboratori) si svolgono prevalentemente nella Fortezza Firmafede situata all’interno delle mura cittadine. La mostra e gli spettacoli nel Teatro degli Impavidi.

Info e programma completo cliccando qui su oppure al numero 339.5878441.

 

È GRATIS! Compila il form per ricevere via e-mail la nostra rassegna quotidiana.

Gazzetta della Spezia & Provincia non riceve finanziamenti pubblici, aiutaci a migliorare il nostro servizio con una piccola donazione. GRAZIE

Vota questo articolo
(0 Voti)
Ultima modifica il Mercoledì, 18 Aprile 2018 16:27
Redazione Gazzetta della Spezia

Redazione Gazzetta della Spezia
Via Fontevivo, 19F - 19123 La Spezia

Tel. 0187980450
Email: redazione@gazzettadellaspezia.it

www.gazzettadellaspezia.it

Lascia un commento

Assicurati di aver digitato tutte le informazioni richieste, evidenziate da un asterisco (*). Non è consentito codice HTML.

https://www.auto-doc.it/
Studio Legale Dallara

Informiamo che in questo sito sono utilizzati "cookies di sessione" necessari per ottimizzare la navigazione, ma anche "cookies di analisi" per elaborare statistiche e "cookies di terze parti".
Puoi avere maggiori dettagli e bloccare l’uso di tutti o solo di alcuni cookies, visionando l'informativa estesa.
Se invece prosegui con la navigazione sul presente sito, è implicito che esprimi il consenso all’uso dei suddetti cookies.