Accedi al tuo account

Nome utente*
Password *
Ricordami

La Marina Militare partecipa alle celebrazioni commemorative per San Venerio In evidenza

San Venerio Abate, patrono del golfo e dei fanalisti d'Italia.

Come da tradizione, si rinnovano anche quest’anno le celebrazioni commemorative per San Venerio Abate, patrono del golfo e dei fanalisti d’Italia. Il Santo del Tino, eremita sull’Isola, fondò nel VII secolo un monastero, riedificato nell’XI e di cui oggi si conservano solo i ruderi. La storia locale racconta che l’eremita, insieme ai suoi seguaci, era sua consuetudine accendere dei fuochi per allertare i marinai a possibili pericoli del golfo. Le celebrazioni prevedono funzioni religiose e visite all’Isola. L’antica fede della popolazione locale profusa nel tempo, le tradizioni marinare delle città del Golfo sono un segno del grande affetto nei confronti del Santo. La presenza storica della Marina Militare, le Istituzioni civili e religiose del territorio, con grande sinergia, condividono da anni con la cittadinanza e pellegrini le celebrazioni.

Martedì 13 settembre ricorre la festa, ma già da sabato prossimo il Vescovo diocesano presiederà la Messa nella pieve, presso la più vecchia Chiesa del territorio del comune spezzino intitolata a San Venerio. Lunedì 12 settembre alle ore 18.00, le celebrazioni continueranno con la S. Messa a Cristo Re, presieduta dal Vescovo della Spezia-Sarzana-Brugnato S.E. Rev. Mons.  PALLETTI. Martedì 13 settembre, le celebrazioni prenderanno vita presso l’Isola del Tino con la funzione religiosa celebrata dal Vescovo che, successivamente, benedirà le imbarcazioni radunate per l’occasione.

Il Comandante Marittimo Nord, Ammiraglio di Divisione Pierpaolo Ribuffo, coadiuvato dal Comandante di Marifari La Spezia, C.F. Mario Greco con il suo staff e dalle Associazioni CAI La Spezia, Amici dell’isola del Tino (Organizzazione di volontariato), Percorsi nel Blu, Soccorso Alpino, Protezione Civile, Life on the Sea, renderà fruibile l’isola del Tino ai visitatori nelle giornate di sabato 10 settembre e domenica 11 settembre. 

Di seguito il link per le prenotazioni:  https://www.navigazionegolfodeipoeti.it/
 
L’isola, essendo un sito militare, normalmente è off-limits. Si coglie quindi l’occasione per informare la cittadinanza che l’isola del Tino è anche visitabile; infatti, le scuole, gli Enti e le Associazioni che ne faranno richiesta, potranno visitare l’Isola di luce due volte al mese e durante l’intero anno.  

Il CAI, che da 30 anni cura la sentieristica dell’isola, a breve presenterà la nuova cartografia del Tino e con gli Amici dell’isola del Tino e Percorsi nel Blu, proporranno alla Marina Militare e alla Soprintendenza, una sorta di percorsi di cultura, natura e scienza, posizionando a breve dei QR code nei posti più significativi dell’isola. Gli amici dell’Isola Tino e Percorsi nel blu, grazie al contributo della fondazione Carispezia, presenteranno un lavoro di ricerca su natura e storia dell’Isola di luce. Si ricorda che l’area sacra rimane sotto restauro, pertanto i lavori seguiti dalla Soprintendenza impediscono le visite per interdizione.  
 
La sera del 13 settembre, gli Amici dell’isola del Tino O.d.V. con il concorso della Fondazione Carispezia e grazie alla collaborazione dei Battellieri della Navigazione Golfo dei Poeti proporranno un tour in barca attorno al Tino con racconti e testimonianze dall’isola di luce e un concerto che regalerà alla festa emozioni, condivisione, progetti e bellezza.
 
Programma delle celebrazioni:
 
Sabato 10 settembre – isola del Tino
-       Mezzo navale per visitatori dalla passeggiata Morin all’isola del Tino
(orari: A: 09.15 R: 12.15 – A: 14.15 R: 17.45)
Domenica 11 settembre – isola del Tino
-       Mezzo navale per visitatori dalla passeggiata Morin all’isola del Tino
(orari: A: 09.15 R: 12.15 – A: 14.15 R: 17.45)
Lunedì 12 settembre  
-       concelebrazione eucaristica presso la Cattedrale di Cristo Re della Spezia presieduta da S.E. Mons. Luigi Ernesto Palletti, Vescovo della Spezia-Sarzana-Brugnato. (ore: 18.00)
-       processione delle confraternite delle diocesi e relativa reliquia dalla Cattedrale di Cristo Re della Spezia al Molo Italia. (ore: 18.45)
-       processione marinara da Molo Italia a Portovenere per la chiesa di San Pietro. (ore 19.00)
Martedì 13 settembre - Isola del Tino
-       Mezzo navale per Autorità, invitati, giornalisti e pellegrini - passeggiata Morin (ore 09.00)
-       Santa Messa nel Piazzale della Vela, presieduta dal Vescovo S.E. Mons. Luigi Ernesto
Palletti. (ore: 11.00)
-        Recita dell’Angelus e Benedizione dei natanti dal porticciolo (ore: 12.00)
-       A seguire rientro del mezzo navale dall’isola del Tino alla passeggiata Morin.
 
Martedì 13 settembre – in caso di condizioni metereologiche avverse la celebrazione della Santa Messa presso la chiesa di San Lorenzo nel comune di Portovenere (SP).

È GRATIS! Compila il form per ricevere via e-mail la nostra rassegna quotidiana.

Gazzetta della Spezia & Provincia non riceve finanziamenti pubblici, aiutaci a migliorare il nostro servizio con una piccola donazione. GRAZIE

Vota questo articolo
(0 Voti)

Lascia un commento

Assicurati di aver digitato tutte le informazioni richieste, evidenziate da un asterisco (*). Non è consentito codice HTML.

Studio Legale Dallara

Informiamo che in questo sito sono utilizzati "cookies di sessione" necessari per ottimizzare la navigazione, ma anche "cookies di analisi" per elaborare statistiche e "cookies di terze parti".
Puoi avere maggiori dettagli e bloccare l’uso di tutti o solo di alcuni cookies, visionando l'informativa estesa.
Se invece prosegui con la navigazione sul presente sito, è implicito che esprimi il consenso all’uso dei suddetti cookies.