Accedi al tuo account

Nome utente*
Password *
Ricordami

Statico/dinamico, Jacques Toussaint amplia la sua mostra con una nuova installazione

Ne discute con il prof. Andreas Formiconi, fisico informatico dell'Università di Firenze.

Venerdì 11 febbraio alle 17:30, presso il CAMeC, Centro Arte Modena e Contemporanea della Spezia, Jacques Toussaint presenta in auditorium una nuova opera, Statico/dinamico, e la installazione che la accompagna. Un appuntamento molto interessante, arricchito dall'intervento dello studioso Andreas Formiconi, fisico informatico dell'Università di Firenze, che delinea il particolare rapporto fra questo versante della produzione dell'artista e la scienza fisica.

Si converserà intorno a questo intrigante progetto, che Jacques Toussaint ha costruito intorno ad una scultura ispirata all'opera di Max Bill Doublement (1969), elaborata nel 1977 e successivamente perfezionata. Statico/dinamico si presenta come dialogo tra due forme nate dalla stessa matrice, la prima rigorosamente statica, la seconda mobile se spinta leggermente. Le tracce ondulate prodotte sul suolo vengono percorse dalla forma con moto inquieto conteso fra punti di attrazione e punti di repulsione.

La conoscenza fra Jacques Toussaint e Andreas Formiconi, avvenuta casualmente in un albergo di Helsinki, ha avviato una preziosa collaborazione fra l'artista e lo scienziato, che ha studiato il 'comportamento' dell'opera e ne ha evidenziato Il fascino: sospeso fra il certo e l'incerto, fra punti di equilibrio e punti inabitabili, Statico/dinamico è metafora delle isole di certezza disperse in oceani di incertezza che caratterizzano l'esperienza umana.

Andreas Formiconi è Fisico e docente di informatica presso il Dipartimento di Statistica, Informatica e Applicazioni dell'Università degli Studi di Firenze. Insieme all'attività di ricerca, pubblicazione e insegnamento, si occupa di comunità di autoapprendimento e dell'attività di integrazione e sostegno di soggetti deboli. Dal 2017 dedica molto tempo alla realizzazione di attività e iniziative per l'accoglienza e l'integrazione di richiedenti asilo. In questa occasione presenta un ulteriore aspetto della sua attività di studioso, l'esplorazione dei rapporti arte-scienza.

La mostra Jacques Toussaint. Arte e design nel Golfo dei Poeti 1967|1987, è prorogata fino al 3 aprile. L'appuntamento dell'11 marzo, ad ingresso gratuito fino ad esaurimento posti, prevede l'obbligo di green pass rafforzato e mascherina FFP2.

È GRATIS! Compila il form per ricevere via e-mail la nostra rassegna quotidiana.

Gazzetta della Spezia & Provincia non riceve finanziamenti pubblici, aiutaci a migliorare il nostro servizio con una piccola donazione. GRAZIE

Vota questo articolo
(0 Voti)
Ultima modifica il Mercoledì, 02 Marzo 2022 16:08
Centro Arte Moderna e Contemporaneo della Spezia

Piazza Cesare Battisti, 1
19124 La Spezia SP

Tel. 0187 730404

camec.spezianet.it/

Lascia un commento

Assicurati di aver digitato tutte le informazioni richieste, evidenziate da un asterisco (*). Non è consentito codice HTML.

https://www.auto-doc.it/
Studio Legale Dallara

Informiamo che in questo sito sono utilizzati "cookies di sessione" necessari per ottimizzare la navigazione, ma anche "cookies di analisi" per elaborare statistiche e "cookies di terze parti".
Puoi avere maggiori dettagli e bloccare l’uso di tutti o solo di alcuni cookies, visionando l'informativa estesa.
Se invece prosegui con la navigazione sul presente sito, è implicito che esprimi il consenso all’uso dei suddetti cookies.