Accedi al tuo account

Nome utente*
Password *
Ricordami

"Una casa accogliente, segnale di futuro", musica per la solidarietà a Sarzana In evidenza

Al Teatro degli Impavidi giovedì 16 dicembre alle ore 21.

 

Importante iniziativa di solidarietà organizzata dall’Associazione Culturale sarzanese Armadillo APS e dall’Associazione Januaforum APS, che riunisce molte associazioni di promozione sociale della Liguria, mirata alla presentazione e raccolta fondi per sostenere la campagna “Progetto Casa - Home and Dry”.

Spiegano gli organizzatori: "Il progetto “Home and Dry” è un’azione concreta che ha lo scopo di sostenere le persone, in particolare i giovani migranti regolari che iniziano un percorso lavorativo, ad acquisire autonomia offrendo loro una possibilità di vivere dignitosamente. Una Casa accogliente, segnale di futuro!".

"La campagna di raccolta fondi in sostegno al progetto - spiegano - contribuirà al fondo rotativo di garanzia a disposizione di Januaforum per intervenire in sostegno dei ragazzi che dovessero trovarsi in condizione di difficoltà finanziaria e per anticipare le somme necessarie per avviare gli alloggi.
Hanno aderito con entusiasmo all’iniziativa molte realtà e istituzioni di promozione sociale del territorio: ARCI Val di Magra, Circolo Culturale Sandro Pertini, Libera, Legalité si stanno facendo promotori per una ampia adesione e partecipazione alla serata benefica, in modo da poter raccogliere quante più presenze e fondi che verranno destinati a finanziare il progetto. L'Associazione Gli Scarti, gestori del teatro, mette a disposizione personale per biglietteria e assistenza nonchè il materiale tecnico occorrente.
L’evento ha il patrocinio del Comune di Sarzana e si va ad inserire nella già ricca programmazione di eventi per il Natale 2021.
Sarà l’occasione per godere di un bellissimo concerto e partecipare nello stesso tempo ad un progetto benefico e di grande rilevanza sociale".

Il programma della serata prevede, dopo la presentazione e gli interventi per illustrare nei dettagli il progetto, una prima performance musicale del gruppo “I Tre Folkettieri”, composto da Mauro Manicardi, organetti, baghet e piva - Monica Milton Schettino, fisarmonica e voce – Franco Ressa, chitarra e voce, a cui si aggiungerà per l’occasione Corrado Perazzo, musette e ceccola. Il repertorio spazierà dalle musiche frutto di ricerche di etnomusicologia sul territorio della Lunigiana e Val di Vara, alle composizioni d’autore con chiara matrice folk-etnica.

gruppo

A seguire il Teatro degli Impavidi ospiterà, per un concerto che si preannuncia di grande energia e di valenza culturale, il gruppo musicale "Unavantaluna". La Compagnia di Musica Siciliana è un ensemble di musicisti uniti dalle comuni origini siciliane e dalla passione per le arti e le tradizioni popolari della loro terra. Nel concerto è forte la necessità di unire il passato con il presente attraverso la ricerca di un possibile equilibrio fra tradizione ed innovazione musicale. Per questo alle tarantelle, contraddanze e canti della tradizione marinara, si affiancano composizioni originali eseguite nello stile tradizionale. Nel corso degli anni "Unavantaluna" si è esibito in Italia ed all’estero toccando 4 continenti, avendo l’onore di calcare a Taiwan il palcoscenico del Teatro Nazionale di Taipei nel 2016. Il 13 novembre 2016 il gruppo si è esibito alla Cappella Paolina del Quirinale in Roma alla presenza del Presidente della Repubblica. Nel mese di aprile del 2018, di concerto con il Coordinamento delle Associazioni Siciliane del Nuovo Galles del Sud e il Patrocinio dell’Istituto Italiano di Cultura e del Consolato Generale di Sydney, "Unavantaluna" è stato in Australia per un tour di concerti nelle principali città.
Nel 2013 con il brano ISULI, ha vinto il Premio Andrea Parodi, il più significativo riconoscimento italiano dedicato alla World-Music.
La formazione è composta da Pietro Cernuto, bagpipe, flauti, voce - Carmelo Cacciola, laouto cretese, voce - Luca Centamore, chitarra, percussioni, voce - Francesco Salvadore, percussioni, arpa, voce.
Canzoni in siciliano e voci possenti, strumenti musicali arcaici e storie millenarie, arrangiamenti e nuove sonorità: un gruppo di sicuro impatto che diviene addirittura trascinante nella propria dimensione più consona, quella dal vivo!

Januaforum, associazione ligure senza scopo di lucro che riunisce una trentina di organizzazioni della società civile operanti nel campo della Cooperazione allo Sviluppo, è promotrice ed attuatrice di molti progetti di carattere nazionale ed internazionale. E' fortemente impegnata nell'accoglienza e nell'inclusione sociale di cittadini migranti e nel favorire l'educazione alla cittadinanza globale contrastando la povertà sociale ed educativa.

Si possono effettuare donazioni al Progetto Casa-Home and Dry cliccando qui.

Maggiori informazioni su www.januaforum.it


Giovedì 16 dicembre ore 21
Teatro degli Impavidi di Sarzana
Ingressi, che saranno devoluti per finanziare il progetto: interi € 20 - ridotti € 15
Manifestazione realizzata in ottemperanza delle normative vigenti anti covid-19

Prevendita in teatro: info 346 4026006 - Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
Info: Ass. Cult. Armadillo APS Sarzana - tel. 0187 626993 - www.armadilloclub.org

È GRATIS! Compila il form per ricevere via e-mail la nostra rassegna quotidiana.

Gazzetta della Spezia & Provincia non riceve finanziamenti pubblici, aiutaci a migliorare il nostro servizio con una piccola donazione. GRAZIE

Vota questo articolo
(0 Voti)
Redazione Gazzetta della Spezia

Redazione Gazzetta della Spezia
Via Fontevivo, 19F - 19123 La Spezia

Tel. 0187980450
Email: redazione@gazzettadellaspezia.it

www.gazzettadellaspezia.it

Lascia un commento

Assicurati di aver digitato tutte le informazioni richieste, evidenziate da un asterisco (*). Non è consentito codice HTML.

Studio Legale Dallara

Informiamo che in questo sito sono utilizzati "cookies di sessione" necessari per ottimizzare la navigazione, ma anche "cookies di analisi" per elaborare statistiche e "cookies di terze parti".
Puoi avere maggiori dettagli e bloccare l’uso di tutti o solo di alcuni cookies, visionando l'informativa estesa.
Se invece prosegui con la navigazione sul presente sito, è implicito che esprimi il consenso all’uso dei suddetti cookies.