fbpx

Accedi al tuo account

Nome utente*
Password *
Ricordami

“A Scuola in Lunigiana”, 5 open days per evitare "la fuga" degli studenti In evidenza

Sono almeno 70 i ragazzi che, ogni anno, scelgono di andare a studiare altrove.


È stata presentata ieri pomeriggio, giovedì 14 novembre, una bella iniziativa fortemente voluta dall'Unione dei Comuni della Lunigiana che riguarda il mondo della scuola.

 

"L’orientamento scolastico è di nostra competenza e una delle nostre preoccupazioni è fare in modo che gli studenti non abbandonino il territorio, ma che vi restino per studiare e poi lavorare", ha dichiarato Annalisa Folloni, assessore alla Cultura dell’Unione.

I dati forniti sono tangibili, si tratta di "un esodo" di almeno 70 ragazzi all'anno che scelgono di affrontare le scuole superiori non solo in provincia ma anche verso La Spezia, Borgotaro o persino Albareto.

Da qui è nata l'idea di far conoscere meglio l'offerta formativa proposta dagli istituti lunigianesi prima con un incontro, oggi pomeriggio, 15 novembre, alle 16.30 in sala Tobagi ad Aulla, estendendo poi l'invito per le famiglie dei ragazzi a 5 giornate: 16 novembre, 23 novembre, 14 dicembre, 10 gennaio, 11 gennaio, in cui tutte le sedi degli istituti rimarranno aperte contemporaneamente per illustrare i vari indirizzi di studio.

"La nostra è un'idea che parte da lontano - evidenzia Folloni - ci siamo posti il problema non solo per quanto riguarda le scelte di chi oggi si trova a dover intraprendere la via delle superiori, ma anche di chi dovrà farlo in futuro".

La natalità non è di certo in attivo e le scuole rischiano di spopolarsi per la mancata presenza dei bambini. "Abbiamo avuto l'idea di adottare lo slogan "Cresci nel tuo territorio e il tuo territorio crescerà con te" e ci siamo presi l'incarico, assieme alle scuole della Lunigiana, di andare a fare incontri con le famiglie e i ragazzi affinché conoscano bene l'offerta formativa territoriale", precisa l'assessore.

lunigiana1

Nel volantino informativo "A scuola in Lunigiana" sono segnalati tutti gli istituti presenti sul territorio, i tempi di percorrenza con i mezzi di trasporto locali verso i principali centri scolastici e gli orari degli incontri previsti per i prossimi mesi. Oggi, 15 novembre, in sala Tobagi ci sarà il primo incontro con le famiglie delle classi terze e seconde delle scuole medie sempre per quanto riguarda l'orientamento.

"Un grazie va all'assessore Folloni perché si è mossa subito per la realizzazione degli open days - ha detto il presidente dell'Unione dei Comuni Roberto Valettini -, sensibilizzare le famiglie a scegliere per i propri figli le scuole lunigianesi porta ricchezza e presenza al nostro territorio per evitare soprattutto lo spopolamento giovanile".

"Quella delle presentazioni delle opportunità formative è un'azione importante per la Lunigiana - ha concluso Annalisa Folloni -, abbiamo svolto un lavoro di analisi dei dati sul territorio, aperto un tavolo con le aziende dei trasporti, il tutto finalizzato ad evitare la dispersione scolastica"

È GRATIS! Compila il form per ricevere via e-mail la nostra rassegna stampa.

Gazzetta della Spezia & Provincia non riceve finanziamenti pubblici, aiutaci a migliorare il nostro servizio con una piccola donazione. GRAZIE

Vota questo articolo
(0 Voti)
Redazione Gazzetta della Spezia

Redazione Gazzetta della Spezia
Via Fontevivo, 19F - 19123 La Spezia

Tel. 0187980450
Email: redazione@gazzettadellaspezia.it

www.gazzettadellaspezia.it

Lascia un commento

Assicurati di aver digitato tutte le informazioni richieste, evidenziate da un asterisco (*). Non è consentito codice HTML.

Studio Legale Dallara

Informiamo che in questo sito sono utilizzati "cookies di sessione" necessari per ottimizzare la navigazione, ma anche "cookies di analisi" per elaborare statistiche e "cookies di terze parti".
Puoi avere maggiori dettagli e bloccare l’uso di tutti o solo di alcuni cookies, visionando l'informativa estesa.
Se invece prosegui con la navigazione sul presente sito, è implicito che esprimi il consenso all’uso dei suddetti cookies.