Accedi al tuo account

Nome utente*
Password *
Ricordami

Lavoratore muore di infarto sul tetto di un capannone, Cgil: “Vittima del lavoro” In evidenza

“Si deve evitare di lavorare con questo caldo estremo in condizioni estreme."

“Il lavoratore cinquantenne morto di infarto questa mattina stava lavorando sul tetto di un capannone nel cantiere Ferretti. Un altro morto di lavoro” Così Luca Comiti, Segretario della Cgil e Gianni Carassale, Segretario della Fille Cgil della Spezia che continuano: “Si deve evitare di lavorare con questo caldo estremo in condizioni estreme.

L’incidente di questa mattina lo dimostra. Adesso si accertino le dinamiche di questo decesso e chi ha responsabilità paghi. Da tempo denunciamo le condizioni proibitive di lavoro degli appalti della cantieristica spezzina, ed il caso di oggi lo dimostra. Episodi di questo genere non devono più accadere, servono l’applicazione delle norme di sicurezza, controlli serrati e sanzioni severe. Come Cgil ci stringiamo attorno alla famiglia del lavoratore scomparso”

È GRATIS! Compila il form per ricevere via e-mail la nostra rassegna quotidiana.

Gazzetta della Spezia & Provincia non riceve finanziamenti pubblici, aiutaci a migliorare il nostro servizio con una piccola donazione. GRAZIE

Vota questo articolo
(0 Voti)
CGIL

Via Bologna, 9

Tel.: +39 0187547111
Fax: +39 0187516799

www.cgillaspezia.it/

Lascia un commento

Assicurati di aver digitato tutte le informazioni richieste, evidenziate da un asterisco (*). Non è consentito codice HTML.

Studio Legale Dallara

Informiamo che in questo sito sono utilizzati "cookies di sessione" necessari per ottimizzare la navigazione, ma anche "cookies di analisi" per elaborare statistiche e "cookies di terze parti".
Puoi avere maggiori dettagli e bloccare l’uso di tutti o solo di alcuni cookies, visionando l'informativa estesa.
Se invece prosegui con la navigazione sul presente sito, è implicito che esprimi il consenso all’uso dei suddetti cookies.