Login to your account

Username *
Password *
Remember Me

NO al Turbogas, Italia Viva: "La politica spezzina agisca unita" In evidenza

La richiesta alla Regione di intraprendere tutte le azioni possibili e alle forze politiche del territorio di non dividersi.

Ancora una centrale elettrica dentro la città a partire dal 2022? E dovremo tenerla per altri sessant'anni o possiamo sperare in uno sconto?
A queste domande dovrebbe rispondere il Governo perché il rilascio della VIA è davvero un errore clamoroso, dato che non siamo più nel 1962 e la centrale si trova ormai in piena città.
Il territorio in tutti i modi, con tutte le sue voci, si è espresso per la dismissione.
E Terna ha dichiarato che non servono al fabbisogno nazionale i megawatt prodotti dalla centrale spezzina con il carbone.

Ora, in attesa che come promesso da Peracchini, gli uffici tecnici del Comune capoluogo trovino i vizi dell'atto per impugnarlo, è la Regione che può liberare la nostra comunità da una servitù durata già sessant’anni.
E alla Regione farebbe bene ad associarsi l’intera classe politica spezzina, magari con una sola voce.
Questo è un barile che non si scarica facilmente, purtroppo.

Nell'area Enel sarebbe possibile progettare uno sviluppo industriale diverso, compatibile con la vicinanza a un centro abitato e che garantisca maggiore occupazione di un gruppo che produce energia superflua con il gas.
Se la politica esiste ancora, possibile che a dettare legge sia una VIA senza responsabili?


Antonella Franciosi
coordinatrice provinciale Italia Viva La Spezia

 

 

È GRATIS! Compila il form per ricevere via e-mail la nostra rassegna stampa.

Gazzetta della Spezia & Provincia non riceve finanziamenti pubblici, aiutaci a migliorare il nostro servizio con una piccola donazione. GRAZIE

Vota questo articolo
(0 Voti)
Ultima modifica il Venerdì, 10 Dicembre 2021 16:34

Lascia un commento

Assicurati di aver digitato tutte le informazioni richieste, evidenziate da un asterisco (*). Non è consentito codice HTML.

https://www.auto-doc.it/
Studio Legale Dallara

Informiamo che in questo sito sono utilizzati "cookies di sessione" necessari per ottimizzare la navigazione, ma anche "cookies di analisi" per elaborare statistiche e "cookies di terze parti".
Puoi avere maggiori dettagli e bloccare l’uso di tutti o solo di alcuni cookies, visionando l'informativa estesa.
Se invece prosegui con la navigazione sul presente sito, è implicito che esprimi il consenso all’uso dei suddetti cookies.