Login to your account

Username *
Password *
Remember Me

Mirella Raggi dona la "Via Crucis" alla chiesa di Ceparana

In memoria di Massimo Battolla.

Mirella Raggi e la XIII Stazione - Cristo è deposto dalla croce Mirella Raggi e la XIII Stazione - Cristo è deposto dalla croce

 

Sabato 4 dicembre, alle ore 17.30. il vescovo diocesano monsignor Luigi Ernesto Palletti, benedirà nella chiesa parrocchiale di Ceparana, intitolata alla Santissima Annunziata, le tavole della “Via Crucis”, realizzate e generosamente donate dalla pittrice Mirella Raggi. Fondamentale il contributo del poeta e bibliofilo Massimo Battolla, recentemente scomparso, che si fece tramite presso il parroco mons. Fausto Spella per dotare la sua chiesa delle stazioni della “Via Crucis”. Detto ciclo venne predisposto per l’omonima pubblicazione editata nella Pasqua di quest'anno, comprendente i pregnanti commenti di Battolla, che danno rilievo alla ricchezza di fede custodita nell’animo del bravissimo poeta.

Mirella Raggi, fondatrice e già presidente della locale sezione dell’Ucai, vanta una biografia di tutto riguardo, valorizzata dagli studi al Liceo Artistico di Carrara e all’Accademia di Brera, allieva di Ugo Guidi e Francesco Messina, e si segnala per i lusinghieri attestati e gli importanti impegni espositivi in Italia e all’estero.

La pittrice, non nuova nell’affermare la stretta contiguità fra arte e fede, ha elaborato con ammirevole coerenza espressiva gli avvincenti momenti della Passione di Gesù, trasferendo un messaggio di amore da accogliere anche come segno concreto di speranza, capace di sconfiggere il buio che penetra nei cuori delle persone. Emblematica è la luce inenarrabile che avvolse il monte Calvario oscurato dalle tenebre. Battolla, con l’incedere delicato della sua limpida scrittura poetica la interpretava come “l’aprirsi di una nuova visione della vita”, avviata dalla resurrezione del Figlio di Dio.

Ciascun protagonista di questa pagina di storia è stato colto dalle mani esperte della Raggi nella propria identità e dalla visione complessiva della sua impegnativa opera emergono i grandi interrogativi riguardanti la nostra esistenza e i valori che la devono connotare. Opportuno, allora. è il riferimento a san Giovanni Paolo II che attribuiva alla vocazione artistica nelle sue distinte articolazioni la peculiarità di un servizio sociale a vantaggio del bene comune.


(Testo: Valerio P. Cremolini)

 

È GRATIS! Compila il form per ricevere via e-mail la nostra rassegna stampa.

Gazzetta della Spezia & Provincia non riceve finanziamenti pubblici, aiutaci a migliorare il nostro servizio con una piccola donazione. GRAZIE

Vota questo articolo
(0 Voti)
Ultima modifica il Lunedì, 29 Novembre 2021 11:42
Ucai

UNIONE CATTOLICA ARTISTI ITALIANI
Circolo culturale "ANGIOLO DEL SANTO"
Via don Minzoni, 62  19121 LA SPEZIA

www.ucainazionale.net/

Lascia un commento

Assicurati di aver digitato tutte le informazioni richieste, evidenziate da un asterisco (*). Non è consentito codice HTML.

https://www.auto-doc.it/
Studio Legale Dallara

Informiamo che in questo sito sono utilizzati "cookies di sessione" necessari per ottimizzare la navigazione, ma anche "cookies di analisi" per elaborare statistiche e "cookies di terze parti".
Puoi avere maggiori dettagli e bloccare l’uso di tutti o solo di alcuni cookies, visionando l'informativa estesa.
Se invece prosegui con la navigazione sul presente sito, è implicito che esprimi il consenso all’uso dei suddetti cookies.