fbpx

Accedi al tuo account

Nome utente*
Password *
Ricordami

I tanti ricordi del Maestro e dell'uomo Francesco Vaccarone In evidenza

La notizia della scomparsa dell'artista ha suscitato grande cordoglio.

Tantissimi i messaggi di cordoglio per la scomparsa del maestro Francesco Vaccarone, artista di fama internazionale che ha contribuito con le sue opere a scrivere importanti pagine della storia dell’arte italiana.

Il Sindaco e Presidente della provincia della Spezia Pierluigi Peracchini afferma: “Scompare un artista dalla mente brillante, una figura di riferimento nel mondo dell’arte attivo sin dalla fine degli anni cinquanta. Un talento straordinario che ottenne prestigiosi riconoscimenti, esponendo il proprio lavoro in mostre nazionali e internazionali di altissimo livello. Le sue opere rimarranno indelebili nella storia della nostra città ed indissolubilmente legate ad essa. Le più sentite condoglianze alla famiglia e a tutti coloro che sono stati ispirati dalla sua arte.”

Il presidente del Consiglio regionale Gianmarco Medusei afferma: “Questa mattina ci siamo svegliati con una brutta notizia per la comunità spezzina e ligure. Ci ha lasciato il Maestro e amico Francesco Vaccarone, un grande artista noto nel panorama locale e nazionale, che sono sicuro, renderà il nostro cielo un po’ più colorato. Le più sentite condoglianze alla famiglia e agli amici stretti".

Il Coordinamento Provinciale PD La Spezia lo ricorda così: "Con Francesco Vaccarone scompare una personalità di primo livello della vita artistico-culturale non sono locale ma nazionale. II suo impegno di artista si intrecció costantemente alla vicenda culturale della nostra città, di cui fù un animatore decisivo.
Vaccarone ha rappresentato un'espressione esemplare di quell'incontro fra politica e cultura che, anche passando per momenti critici eper una dialettica costante, ha costituito la cifra migliore della storia che abbiamo alle spalle.
Animatore del sindacato artisti della cgil, iscritto al PCI da prima del '68, membro del comitato federale della federazione provinciale comunista, componente e promotore dell'esperienza della 'commissione arti visive del comune della Spezia, ideatore di appuntamenti centrali della 'biografia' cittadina come il convegno del 'gruppo 63': sono davvero tanti gli aspetti e le imprese che testimoniano l'alto contributo intellettuale e civile di Vaccarone.
Lasciamo ad altri commentare il rilievo specifico della sua grande opera di artista. A noi preme ricordare un militante della sinistra, iscritto fino all'ultimo al partito democratico, sempre a fianco delle lotte del movimento dei lavoratori; un militante generoso quanto geloso della propria autonomia critica, che ha dato al nostro territorio un contributo inestimabile di idee, di riflessione ed approfondimento di iniziativa. Un contributo che configura una lezione e un'eredità di impegno civile che intendiamo preservare e proseguire".

Isabella Benifei, segretaria del circolo centro nord PD La Spezia, lo ricorda così: "Ci ha lasciato Francesco Vaccarone un grande maestro, uno spezzino che ha dato lustro con la sua arte alla città, che amava profondamente, legato al mare, al golfo, alle isole spunto per tante sue opere. Gli amici spezzini spesso lo apostrofavano così:" ciao maistro" I suoi valori di uomo grande e libero erano da sempre ancorati nella sinistra con adesione al PCI, quando negli anni 60 militanza politica e arte trovavano reciproci spunti e di seguito fino ad oggi in quella del PD. Generosamente ha contribuito negli anni con idee innovative a far crescere la cultura e l'arte nella nostra città. Ma noi del suo circolo del centro nord oggi vogliamo ricordare soprattutto l'uomo generoso, mai ottusamente di parte, pronto a mettersi in gioco, costruttivo, ci lascia testimonianza di chi ha saputo vivere in maniera coerente con i suoi valori, non era perfetto come noi tutti, amava la famiglia, la sua città, i tanti amici, la vita, l'arte che lo impegnava in una continua ricerca. Lo abbiamo ammirato ed amato ed ora lo salutiamo con immensa malinconia. 
Un abbraccio a Gabriella, Alessandra e Leonardo". 

Queste le parole di Raffaella Paita: "Con la scomparsa di Francesco Vaccarone Spezia perde uno dei suoi cittadini più illustri, che ha portato la sua arte in tutto il mondo. Un uomo di straordinarie qualità artistiche e intellettuali, un democratico autentico, sempre attento ai temi della sua città, che amava profondamente. Era facile incontrarlo e fermarsi a discutere di politica. La sua arte è un lascito per tutti noi, che dovremo continuare ad onorare. Mancherà la sua vivacità e profondità intellettuale, ma soprattutto la sua capacità di leggere la nostra contemporaneità, il suo sguardo peculiare su tutti i grandi temi della nostra città e non solo".

Il gruppo consiliare di LeAli a Spezia Roberto Centi, Patrizia Flandoli e Giorgia Lombardi scrive: "La morte del Maestro Francesco Vaccarone rappresenta una grave perdita per il mondo della cultura e dell'arte della nostra città e del Paese. Di lui vogliamo ricordare, oltre il suo talento artistico e la sua statura intellettuale, la sua grande umanità. Condoglianze sentite alla famiglia". 

L’intera Cna spezzina si stringe al dolore della famiglia: "Vaccarone era un associato storico della nostra Confederazione, amava sottolinearlo e ribadirlo con affetto e orgoglio. Credeva nel valore della comunità e partecipava agli eventi elettivi e congressuali. Prima di definirsi un artista si dichiarava artigiano: “Non esiste una dimensione artistica priva di quella artigiana”. Acquafortista, litografo, scultore e pittore considerava la tecnica essenziale e la capacità artistica quale “invenzione di nuovi vocaboli dell’immagine che sappiano dare durature risposte alle attese dei pensieri e di vita delle nuove generazioni” guardando sempre al futuro. Amava profondamente Spezia, il suo mare, il suo golfo e a tutti mancherà la sua dimensione di intellettuale a tutto tondo che forniva un punto di vista, uno sguardo sempre particolare e interessante sulla nostra contemporaneità. Cna porge le sentite condoglianze a tutti i famigliari e amici. Grazie Maestro".

Il ricordo della Camera di Commercio: "Anche la Camera di Commercio esprime profondo cordoglio per la scomparsa del Maestro Francesco Vaccarone che con le sue opere ha dato lustro alla città contribuendo a farla conoscere a livello internazionale. "Proprio quest'anno – ricorda il vicepresidente dell'ente, Davide Mazzola – ricorre il quarantesimo anniversario della mostra personale che l'artista allestì in Camera di Commercio: anche per questo organizzeremo in tempi brevi un evento celebrativo in sua memoria".

Confartigianato La Spezia si unisce al cordoglio per il maestro Vaccarone: "La Confartigianato della Spezia si unisce al cordoglio per la scomparsa del Maestro Francesco Vaccarone. Il direttore di Confartigianato Giuseppe Menchelli e la responsabile eventi Antonella Simone ricordano che nel 2007 Confartigianato in occasione della manifestazione "Gelato a Primavera" promosse con la Provincia della Spezia, il Comitato provinciale gelatieri e la Fondazione Ignazio Silone un progetto che aveva visto come protagonista il Maestro Francesco Vaccarone che aveva per l'occasione realizzato una litografia numerata il cui ricavato andava in favore del Sorriso Francescano. La dirigenza di Confartigianato esprime condoglianze alla sua famiglia". 

È GRATIS! Compila il form per ricevere via e-mail la nostra rassegna stampa.

Gazzetta della Spezia & Provincia non riceve finanziamenti pubblici, aiutaci a migliorare il nostro servizio con una piccola donazione. GRAZIE

Vota questo articolo
(0 Voti)
Redazione Gazzetta della Spezia

Redazione Gazzetta della Spezia
Via Fontevivo, 19F - 19123 La Spezia

Tel. 0187980450
Email: redazione@gazzettadellaspezia.it

www.gazzettadellaspezia.it

Lascia un commento

Assicurati di aver digitato tutte le informazioni richieste, evidenziate da un asterisco (*). Non è consentito codice HTML.

Studio Legale Dallara

Informiamo che in questo sito sono utilizzati "cookies di sessione" necessari per ottimizzare la navigazione, ma anche "cookies di analisi" per elaborare statistiche e "cookies di terze parti".
Puoi avere maggiori dettagli e bloccare l’uso di tutti o solo di alcuni cookies, visionando l'informativa estesa.
Se invece prosegui con la navigazione sul presente sito, è implicito che esprimi il consenso all’uso dei suddetti cookies.