Accedi al tuo account

Nome utente*
Password *
Ricordami

Un giovane su cinque alla guida dopo aver bevuto In evidenza

di Anna Mori - E’ quanto emerso dal sondaggio svolto dalla Croce Rossa della Spezia nell’ambito del progetto ‘Saturday Night Live’.

È arrivato al terzo anno consecutivo “Saturday night live”, il progetto della Croce Rossa della Spezia sostenuto dal Sindacato Nazionale degli agenti di assicurazione (SNA) per sensibilizzare i giovani a un comportamento sicuro quando sono alla guida di un mezzo.

“Quest’anno per il terzo anno, in collaborazione con il Sindacato Nazionale degli Agenti di Assicurazione (SNA) che ha finanziato il progetto, diamo continuità a ‘Saturday night live’ – ha dichiarato Luigi De Angelis Presidente della Croce Rossa La Spezia - E’ un progetto che vuole sensibilizzare i giovani alle problematiche riguardanti gli effetti dell’alcol e l’approccio corretto alla guida. Questo viene fatto attraverso contatti diretti dei Giovani della Croce Rossa con i coetanei nelle vie del centro, presso il PIN e il JUX TAP di Sarzana”.

Più di 1800 alcoltest effettuati grazie all’impegno di 63 giovani volontari. I risultati sono stati presentati questa mattina durante una conferenza stampa dal Presidente De Angelis, assieme ai Giovani dell’associazione Fabio Dardengo e Jacopo Iori, da Roberto Bianchi, Coordinatore della Comunicazione del Sindacato SNA, con la partecipazione del Prefetto Maria Luisa Inversini, del Sindaco della Spezia Pierluigi Peracchini e dalla Vicepresidente Vicaria dell’Associazione degli Agenti di Assicurazione Nazionale Elena Dragone.

 

Gli screening, anonimi e gratuiti, sono iniziati sabato 30 aprile e sono proseguiti nei mesi seguenti coinvolgendo molti ragazzi che si erano sottoposti volontariamente all’alcoltest, alcuni già durante le edizioni precedenti dell’iniziativa.

“Abbiamo riscosso molto interesse tra i giovani che si sono sottoposti volontariamente ai test vincendo una certa diffidenza iniziale – ha aggiunto il Presidente Luigi De Angelis - Dati positivi vengono anche dal fatto che i ragazzi testati risultati oltre la soglia normativa si sono responsabilizzati e nella stessa sera non si sono messi alla guida, questo è un dato significativo e importante. Continueremo il progetto in cui crediamo molto. Con il supporto delle istituzioni e delle famiglie credo che avremo risultati sempre più positivi”.

L’iniziativa è stata accolta positivamente dai giovani: il 96,4% ha espresso un’opinione positiva o molto positiva sul progetto, 120.080 persone sono state raggiunte dai messaggi promozionali sui social e 9.570 hanno interagito con i post pubblicati.

La terza edizione di “Saturday Night Live” è sbarcata anche al PIN, uno dei luoghi più frequentati dai giovani spezzini durante le serate della movida, con uno stand fisso, presente per 10 sere nei fine settimana, per dare la possibilità ai ragazzi di effettuare l’alcoltest prima di mettersi alla guida. Una serata è stata organizzata anche a Sarzana, all’uscita del JUX TAP, per coinvolgere i giovani frequentatori della discoteca. Un ulteriore presidio mobile è stato previsto nelle vie del centro cittadino.

 

“In questa terza edizione, abbiamo campionato 1647 persone – ha spiegato Fabio Dardengo che ha poi commentato i risultati dei test - Tre quarti ragazzi e un quarto ragazze. Il 70% appartiene alla fascia d’età 18-25 anni che è il target su cui abbiamo voluto concentrarci e che è quella in cui è stato registrato il numero maggiore di persone con un tasso alcolemico sopra il limite consentito dalla legge, con il 35,5% dei test che hanno dato un esito superiore a 0,5 g/l (il 17% superiore a 0,8g/l e il 15,6% tra 0,5 e 0,8 g/l)”.

L’indagine ha permesso anche di evidenziare che è nella fascia d’età tra i 26 e i 35 che si beve di più, infatti circa il 50% del campione ha affermato di aver consumato alcol, ma tutte le persone testate sono risultate nella norma.

Un dato allarmante è emerso dalle risposte alla domanda ‘Stasera guiderai lo stesso nonostante il tasso alcolemico fuori norma?’ (ovvero oltre 0,5g/l). Il 69% ha risposto no, il 31% si e di questo il 19% ha affermato che si mette alla guida in stato di ebbrezza sottovalutando il problema e con tutti i rischi del caso: è bene infatti ricordare che per i minori di 21 anni e per chi ha conseguito la patente da meno di tre anni, la tolleranza è pari a 0 g/l.

Fabio Dardengo ha poi concluso: “Consigliamo a chi è positivo di aspettare un’ora prima di rimettersi alla guida, lasciamo ai giovani materiale informativo sul progetto e sulle conseguenze del consumo non responsabile di alcolici. Lasciamo anche un kit per eseguire autonomamente un alcool test nelle serate in cui vengono consumati alcolici”.

Il tema della sicurezza stradale è un tema prioritario: “Abbiamo pubblicato sul nostro sito recentemente i dati sugli incidenti che si sono verificati fino a novembre 2022 e le contravvenzioni erogate – ha spiegato Prefetto Maria Luisa Inversini - Per quanto riguarda l’abuso di alcol, quasi il 10% delle persone controllate sono risultate positive e quindi sanzionate. I dati sono più gravi nel caso dell’abuso di stupefacenti, perché su 203 persone controllate, 23 sono risultate positive e sanzionate perché guidavano sotto l’effetto di sostanze. Sicuramente il fattore da tenere in considerazione è il rischio degli incidenti stradali”.

Sensibilizzare i giovani vuol dire anche prevenire come ha sottolineato il Sindaco Pierluigi Peracchini: “E’ una compagna fondamentale con la quale dobbiamo far capire ai giovani che la vita è una e che va tutelata in tutte le sue forme e le azioni di sensibilizzazione sono la chiave di volta. Ci si può divertire responsabilmente. Non bisogna tollerare abusi, che siano di alcol o di altre sostanze, perché il futuro della nostra città e provincia è nelle mani delle nuove generazioni. Non bisogna sottovalutare, però, il disagio che a volte provano certi giovani e perché si rifugino negli abusi. Fortunatamente la nostra realtà tiene sotto controllo questi fenomeni, ma non bisogna abbassare la guardia, ma effettuare campagne di sensibilizzazione. E’ necessario evitare i danni che purtroppo causano certi comportamenti, soprattutto se si utilizza mezzi di locomozione dopo aver abusato di sostanze”.

Ancora una volta il Sindacato Nazionale degli Agenti di Assicurazione (SNA) è in prima linea e continua la sua attività a tutela delle nuove generazioni. L’adozione di una adeguata strategia di prevenzione, con il coinvolgimento consapevole dei giovani e delle loro famiglie, rappresenta un’arma irrinunciabile contro il fenomeno degli incidenti stradali dovuti all’abuso di alcol e soprattutto una tappa obbligata nell’evoluzione del rapporto tra i giovani e le responsabilità derivanti dalla guida di un veicolo.

Roberto Bianchi, coordinatore della comunicazione del Sindacato, ha presentato alcuni dati. Nel 2022 le vittime di incidenti stradali sono aumentate rispetto all’anno precedente. La Polizia stradale ha elevato 1.416.000 infrazioni del codice e 413.000 violazioni per eccesso di velocità, 30.229 patenti ritirate e 2.083.000 punti cancellati dalle patenti. “E’ chiaro che le forze dell’ordine fanno la loro parte – ha commentato Bianchi - ma è anche necessario attivare il più possibile azioni di prevenzione per aiutare i giovani. Palazzo Chigi in questi giorni sta mandando uno spot che invita alla riflessione e che insiste su tre punti fondamentali. Il primo è che 6.500 incidenti sono provocati da alcol e droga. Il secondo messaggio è che nella fascia d’età tra 15 e 24 anni la causa di morte maggiore sono gli incidenti stradali e il terzo messaggio è che il 90% degli incidenti potrebbe essere evitato con una guida più prudente e grazie ad una migliore educazione stradale. Non basta la repressione e punire chi ha trasgredito, ma è necessario prevenire”.

Elena Dragone ha poi concluso: “L’Associazione degli Agenti di Assicurazione è partner del progetto che continueremo a sostenere perché crediamo molto nell’attività di prevenzione fatta soprattutto nelle fasce d’età critiche dei giovani e giovanissimi che tendenzialmente non hanno ben chiari i rischi del guidare in stato d’ebbrezza. Intendiamo diffondere questa iniziativa partita dalla Spezia anche su tutto il territorio nazionale”.

 

Vota questo articolo
(0 Voti)
Redazione Gazzetta della Spezia

Redazione Gazzetta della Spezia
Via Fontevivo, 19F - 19123 La Spezia

Tel. 0187980450
Email: redazione@gazzettadellaspezia.it

www.gazzettadellaspezia.it

Articoli correlati (da tag)

Lascia un commento

Assicurati di aver digitato tutte le informazioni richieste, evidenziate da un asterisco (*). Non è consentito codice HTML.

Studio Legale Dallara

Informiamo che in questo sito sono utilizzati "cookies di sessione" necessari per ottimizzare la navigazione, ma anche "cookies di analisi" per elaborare statistiche e "cookies di terze parti".
Puoi avere maggiori dettagli e bloccare l’uso di tutti o solo di alcuni cookies, visionando l'informativa estesa.
Se invece prosegui con la navigazione sul presente sito, è implicito che esprimi il consenso all’uso dei suddetti cookies.