Accedi al tuo account

Nome utente*
Password *
Ricordami

Inasprite le sanzioni amministrative a carico di chi deturpa i beni pubblici e privati In evidenza

Presentata la Delibera di Giunta


È illustrata questa mattina dal Sindaco Pierluigi Peracchini la delibera che inasprisce le sanzioni amministrative a carico di chi deturpa i beni pubblici e privati. Insieme al Sindaco erano presenti l'Assessore alla Sicurezza e alla Polizia Municipale Giulio Guerri e il Comandante del corpo di Polizia Locale Francesco Bertoneri.

Un provvedimento necessario visto il dilagare soprattutto del fenomeno dei writers che con imbrattano i muri e non solo con scritte creando un danno al decoro urbano. È stata dunque rideterminata la sanzione portandola a 500 euro e in aggiunta il Sindaco potrà ordinare al trasgressore individuato, ovvero alla persona civilmente obbligata o solidalmente responsabile, il ripristino dello stato dei luoghi. Quindi oltre alla sanzione il trasgressore dovrà accollarsi le spese per il ripristino e la pulizia del danneggiamento. Infine il provvedimento prevede che al trasgressore sia interdetta la possibilità più frequentare le zone in cui ha cagionato il danno.

Il provvedimento assunto dalla Giunta Peracchini è volto alla tutela del decoro urbano che costituisce un valore sensibilmente avvertito nella collettività, anche in relazione al diffondersi del fenomeno dell'imbrattamento di beni pubblici e privati con graffiti, murales e affissioni abusive.

Oltre a rappresentare un fatto di maleducazione e mancanza di rispetto per i beni comuni è bene ricordare che il vigente Regolamento di Polizia Urbana, approvato con DCC 29/1999, vieta di imbrattare con scritte, affissioni e disegni gli edifici pubblici, o gli edifici privati visibili dalla pubblica via, i monumenti e beni artistici e culturali e religioni in genere, le panchine, gli arredi urbani, gli alberi, gli attrezzi dei giochi e altri manufatti di pubblico utilizzo o comunque di pubblica utilità, le targhe viarie e le piastrine dei numeri civici.

Grazie all'ampliamento dell'impianto di videosorveglianza, che rappresenta un valido supporto agli agenti della Polizia Locale, sarà più facile "scovare" i trasgressori e tenere monitorato il territorio.

È GRATIS! Compila il form per ricevere via e-mail la nostra rassegna quotidiana.

Gazzetta della Spezia & Provincia non riceve finanziamenti pubblici, aiutaci a migliorare il nostro servizio con una piccola donazione. GRAZIE

Vota questo articolo
(0 Voti)
Redazione Gazzetta della Spezia

Redazione Gazzetta della Spezia
Via Fontevivo, 19F - 19123 La Spezia

Tel. 0187980450
Email: redazione@gazzettadellaspezia.it

www.gazzettadellaspezia.it

Articoli correlati (da tag)

Lascia un commento

Assicurati di aver digitato tutte le informazioni richieste, evidenziate da un asterisco (*). Non è consentito codice HTML.

Studio Legale Dallara

Informiamo che in questo sito sono utilizzati "cookies di sessione" necessari per ottimizzare la navigazione, ma anche "cookies di analisi" per elaborare statistiche e "cookies di terze parti".
Puoi avere maggiori dettagli e bloccare l’uso di tutti o solo di alcuni cookies, visionando l'informativa estesa.
Se invece prosegui con la navigazione sul presente sito, è implicito che esprimi il consenso all’uso dei suddetti cookies.