Accedi al tuo account

Nome utente*
Password *
Ricordami

di Giacomo Cavanna - La nave è stata varata nel 1992 al Muggiano.

Presso la Sala Destriero all'interno del Cantiere del Muggiano è avvenuta la cerimonia in ricordo della detentrice del prestigioso Nastro Azzurro, Nave Destriero, a distanza di trenta anni da quell'agosto 1992 che ha reso la nave costruita al Muggiano un simbolo di altissima tecnologia in tutto il mondo.

Per l'occasione sono stati consegnati a membri dell'equipaggio, parenti e componenti del team gli attestati in ricordo dei 30 anni dall'impresa.

Il Gen. Graziano, Presidente di Fincantieri, ha affermato: "Oggi questo cantiere risponde alle produzione di navi militari, insieme a quello di Riva Trigoso, ma anche mega yatch. Nave Destriero ha vinto il prestigioso premio del Nastro Azzurro appartenuto al REX. Non solo un record ma anche una prova di altissima tecnologia tanto nell'ambito civile che in quello militare".

Il Gen. Magrassi, Presidente della Fondazione Fincantieri, ha sottolineato: "Trenta anni di un record imbattuto sono cose che in pochi al mondo possono vantare."

Il Presidente della commissione motorismo storico degli Stati Generali, Dott. Alberto Scuro, ha affermato: "Sono felice di essere qua e vedete tanti rappresentati delle istituzioni, una sensibilità per questa impresa. Sono contento ma anche felice di avere Cesare Florio che è un mito dell'automobilismo. Il nostro obiettivo è facilitare il ritorno in Italia del Destriero".

Il Presidente del Consiglio Regionale Medusei ha sottolineato: "Oggi è giusto ricordare i trenta anni di questa impresa perché ha rappresentato negli anni 90' una avanguardia e può essere per La Spezia l'impegno di portare il Destriero in Liguria. L'impegno è trovare uno spazio in accordo con la Marina per portare a casa questo gioiello".

Il responsabile nonché organizzatore dell'impresa e pilota automobilistico Cesare Florio ha ricordato un aneddoto del viaggio: "La nave andava molto veloce però con il pieno di carburante era limitata a 41 nodi ma dopo 40 ore di consumo passammo a 68 nodi, di notte, a fari spenti e si saltava sulle onde da una all'altra."

Il sottosegretario alla Difesa, Stefania Pucciarelli, ha affermato: "Ho potuto vedere i filmati e quello che c'è stato dietro alla realizzazione di questo lampo atlantico che mantiene ancora oggi il record. Un orgoglio nazionale alla cronaca mondiale grazie ad un equipaggio che ha lanciato il cuore oltre l'ostacolo e che ha accettato questa sfida".

Attualmente Nave Destriero giace nei cantieri Lursenn in Germania ed è allo studio la possibilità di riportarla in Italia.

È GRATIS! Compila il form per ricevere via e-mail la nostra rassegna quotidiana.

Gazzetta della Spezia & Provincia non riceve finanziamenti pubblici, aiutaci a migliorare il nostro servizio con una piccola donazione. GRAZIE

Vota questo articolo
(0 Voti)
Redazione Gazzetta della Spezia

Redazione Gazzetta della Spezia
Via Fontevivo, 19F - 19123 La Spezia

Tel. 0187980450
Email: redazione@gazzettadellaspezia.it

www.gazzettadellaspezia.it

Articoli correlati (da tag)

Lascia un commento

Assicurati di aver digitato tutte le informazioni richieste, evidenziate da un asterisco (*). Non è consentito codice HTML.

Studio Legale Dallara

Informiamo che in questo sito sono utilizzati "cookies di sessione" necessari per ottimizzare la navigazione, ma anche "cookies di analisi" per elaborare statistiche e "cookies di terze parti".
Puoi avere maggiori dettagli e bloccare l’uso di tutti o solo di alcuni cookies, visionando l'informativa estesa.
Se invece prosegui con la navigazione sul presente sito, è implicito che esprimi il consenso all’uso dei suddetti cookies.