Accedi al tuo account

Nome utente*
Password *
Ricordami

Ambiente e Salute, Sottosegretario Costa incontra Padre Patriciello

Il Sottosegretario alla Salute Andrea Costa: "La Terra dei Fuochi è la dimostrazione di come ambiente e salute siano legati in maniera inscindibile".

"Questa mattina ho avuto l'onore di incontrare padre Maurizio Patriciello, eroe del nostro tempo. Fulgido esempio di fede, coraggio, amore per la propria terra. Ammiro la sua forza e la capacità di non arrendersi davanti ai soprusi e alle minacce. È un modello per le generazioni future e per chi quotidianamente è impegnato a rendere il nostro Paese un posto migliore. Ho voluto fortemente essere oggi a Caivano, anche a nome del Governo, per testimoniare la mia vicinanza al territorio campano e ribadire a don Maurizio che non è solo".

È quanto dichiara il Sottosegretario di Stato alla Salute Andrea Costa (Noi con l'Italia), a margine dell'incontro con don Maurizio Patriciello, a cui hanno partecipato anche, tra gli altri, il professor Antonio Giordano, il dott. Luigi Costanzo e l'avvocato Giovanni Siniscalchi.

"In forza della delega Salute e Ambiente - prosegue il Sottosegretario - sono impegnato a promuovere progetti sul territorio nazionale in campo ambientale e sanitario, anche in un'ottica di prevenzione, e a sostenere la cultura One Health. Del resto lo sappiamo bene: non c'è salute senza tutela dell'ambiente. La Terra dei Fuochi è la dimostrazione di come ambiente e salute siano legati in maniera inscindibile. Siamo coscienti delle problematiche che affliggono la Campania, terra meravigliosa, e del sacrificio quotidiano profuso da uomini come padre Maurizio. Per questo rinnovo il mio impegno a destinare risorse in questa direzione con l'obiettivo di fornire risposte concrete alla comunità. Si tratta di battaglie giuste per il bene comune e per la salute di tutti noi. La sanità è un tema che deve unire".

"Don Maurizio è storicamente in prima linea contro l'inquinamento dei territori, la Terra dei Fuochi, la pratica dello sversamento e interramento di rifiuti tossici industriali nelle campagne campane, lo spaccio di droga. Volto e voce di battaglie contro la criminalità organizzata. Con la schiena dritta e senza abbassare mai la testa per estirpare il rifiuto più radioattivo che esista: la cultura mafiosa. Il suo impegno incarna il senso più profondo del civismo e della responsabilità in cui anche io credo e che cerco di testimoniare ogni giorno. Sono uomini come lui che mi rendono ancor più orgoglioso di essere italiano", conclude Costa.

Nel pomeriggio, a seguito dell'incontro, il Sottosegretario Andrea Costa è intervenuto al convegno "Ambiente e Salute. Responsabilità etiche e legali dell'uomo", che si è tenuto presso il Gran Caffè Gambrinus di Napoli, dove si è confrontato con esponenti di società civile, del tessuto imprenditoriale, del mondo legale, medico e accademico. All'iniziativa ha partecipato anche Ciro Di Francia (Presidente Osservatorio Tutela Ambiente e Salute Pozzuoli e comprensorio flegreo-giuglianese).

 

È GRATIS! Compila il form per ricevere via e-mail la nostra rassegna quotidiana.

Gazzetta della Spezia & Provincia non riceve finanziamenti pubblici, aiutaci a migliorare il nostro servizio con una piccola donazione. GRAZIE

Vota questo articolo
(0 Voti)
Redazione Gazzetta della Spezia

Redazione Gazzetta della Spezia
Via Fontevivo, 19F - 19123 La Spezia

Tel. 0187980450
Email: redazione@gazzettadellaspezia.it

www.gazzettadellaspezia.it

Articoli correlati (da tag)

Lascia un commento

Assicurati di aver digitato tutte le informazioni richieste, evidenziate da un asterisco (*). Non è consentito codice HTML.

Studio Legale Dallara

Informiamo che in questo sito sono utilizzati "cookies di sessione" necessari per ottimizzare la navigazione, ma anche "cookies di analisi" per elaborare statistiche e "cookies di terze parti".
Puoi avere maggiori dettagli e bloccare l’uso di tutti o solo di alcuni cookies, visionando l'informativa estesa.
Se invece prosegui con la navigazione sul presente sito, è implicito che esprimi il consenso all’uso dei suddetti cookies.