Login to your account

Username *
Password *
Remember Me

E' morto David Sassoli, Presidente del Parlamento Europeo In evidenza

E' stato anche uno dei conduttori più apprezzati del Tg1.

Si è spento a 65 anni David Sassoli, Presidente del Parlamento Europeo e giornalista. Proprio la sua carriera da giornalista, iniziata da Il Tempo e culminata in Rai, lo fece conoscere al grande pubblico perchè divenne uno dei volti più amati del Tg 1 degli anni a cavallo tra il vecchio ed il nuovo millennio.

 

Alla passione per il mondo dell'informazione si affiancava quella per la politica ed in particolare per le istituzioni europee, così Sassoli si candidò e divenne europarlamentare nelle fila del Partito Democratico. Era il 2009. Nel 2014 venne eletto vice Presidente del Parlamento Europeo e nel 2019 assunse la guida dell'Assemblea di Strasburgo, carica che sarebbe terminata tra pochi giorni e per la quale aveva annunciato che non si sarebbe ricandidato.

Una scelta, molto probabilmente, legata alle sue condizioni di salute. Sassoli, infatti, era stato ricoverato lo scorso settembre per una grave polmonite dovuta al batterio della legionella, come aveva lui stesso spiegato in un video.

Poi, il 26 dicembre, un nuovo ricovero per una grave forma di disfunzione del sistema immunitario.

David Sassoli si è spento la scorsa notte, a soli 65 anni.

I MESSAGGI DI CORDOGLIO DELLA POLITICA LIGURE E SPEZZINA

Profondo cordoglio da parte del presidente della Regione Liguria Giovanni Toti e di tutta la Giunta per la scomparsa del Presidente del Parlamento europeo David Sassoli. "Le Istituzioni italiane ed europee perdono un rappresentante appassionato e generoso, una persona perbene che ha sempre creduto nei valori del nostro Paese e dell'Unione. Esprimiamo a nome di tutti i liguri vicinanza alla famiglia e ai figli in questo momento di grande dolore".

Il presidente del Consiglio regionale Gianmarco Medusei, in apertura della seduta di questa mattina, ha chiesto all’Assemblea di osservare un minuto di silenzio per ricordare David Sassoli ed ha affermato: "Credo che tutti oggi abbiamo perso un riferimento importante, autorevole, un protagonista della scena politica internazionale che ha dato molto lustro al nostro Paese fra i partner europei. Presidente del Parlamento europeo dal 2019, David Sassoli ha fatto dei valori della libertà e della tutela dei diritti umani una bandiera, insieme alla parità di genere e al cambiamento climatico".

Il Coordinamento provinciale PD La Spezia scrive: "Quella di David Sassoli è una perdita incolmabile per la Famiglia delle Nazioni dell'Europa unita e per coloro che ovunque credono davvero nei suoi valori.
Ma è una perdita incolmabile anche per la politica italiana che perde uno dei suoi esponenti più autorevoli, privo di qualunque supponenza, dall'orientamento ben chiaro ma senza iattanza, dialogante ma mai tentennante, felicemente anomalo rispetto al cliché corrente del politico di successo, quello dai toni esasperati, dai proclami roboanti, esasperato cultore dell'immagine di sé. Ed è infine - quella di Sassoli - una perdita incolmabile per la famiglia dei Democratici italiani e di quelli della nostra provincia, una famiglia alla quale egli apparteneva orgogliosamente, e che continuerà ad onorarne come merita la memoria, a serbare il ricordo della sua testimonianza, ad ispirarsi ai suoi valori, che sono universali, senza tempo, e che non sfioriscono mai".

 

 

 

È GRATIS! Compila il form per ricevere via e-mail la nostra rassegna stampa.

Gazzetta della Spezia & Provincia non riceve finanziamenti pubblici, aiutaci a migliorare il nostro servizio con una piccola donazione. GRAZIE

Vota questo articolo
(0 Voti)
Ultima modifica il Martedì, 11 Gennaio 2022 16:36

Articoli correlati (da tag)

Lascia un commento

Assicurati di aver digitato tutte le informazioni richieste, evidenziate da un asterisco (*). Non è consentito codice HTML.

https://www.auto-doc.it/
Studio Legale Dallara

Informiamo che in questo sito sono utilizzati "cookies di sessione" necessari per ottimizzare la navigazione, ma anche "cookies di analisi" per elaborare statistiche e "cookies di terze parti".
Puoi avere maggiori dettagli e bloccare l’uso di tutti o solo di alcuni cookies, visionando l'informativa estesa.
Se invece prosegui con la navigazione sul presente sito, è implicito che esprimi il consenso all’uso dei suddetti cookies.