Login to your account

Username *
Password *
Remember Me

Legambiente: "Intermarine: dragaggi inutili. Spostare i cantieri in Arsenale" In evidenza

Abbiamo letto con grande perplessità le dichiarazioni risultanti dalla riunione Confindustria – Sindacati circa i destini di Intermarine.

Ancora non si riesce, o non si vuole, capire che il problema degli allagamenti alluvionali di Intermarine non è frutto di cattiva volontà o di mancata manutenzione e tantomeno di ostruzionismo.

È infatti assolutamente normale che un cantiere sito in area alluvionale, all'interno di un sistema di argini, sia destinato periodicamente ad essere alluvionato, a maggior ragione ora che i cambiamenti climatici in atto rendono ancora più frequenti certi eventi alluvionali.

A noi ambientalisti preme il destino di Intermarine, di cui non auspichiamo certo la chiusura; infatti quando si trattò di votare un Piano del Parco che, visto il peso occupazionale, lasciò presenti i Cantieri in area fluviale, nonostante questo pregiudicasse la qualità ambientale, non ci opponemmo e votammo con i nostri Rappresentanti a favore di quel Piano.

Intermarine però non può restare nel Parco: deve andarsene non per il bene dell'ambiente, ma per il bene di Intermarine. I dragaggi invocati dal Sig. Andreetti non sono risolutivi: possono in piccola parte alleviare i disagi in area di foce, ma all'altezza di Intermarine sono già inutili o addirittura controproducenti. Questo non in virtù dell'ambientalismo del no da Lui evocato, ma di ambientalismo di buon senso!

L'impossibile può essere desiderabile, ma non lo si può pretendere: se resti sulle rive del fiume, le piene ti inonderanno sempre. L'Intermarine potrebbe dunque restare solo se sopraelevasse i suoi impianti al di sopra del livello di piena, cosa impossibile in quanto contraria alle Norme dell'Autorità di bacino sulla Fascia di Riassetto Fluviale, altrimenti deve andare alla Spezia.

Difatti noi auspichiamo una pronta soluzione all'apertura di spazi nell'Arsenale, laddove siamo dell'opinione che Intermarine debba ricollocarsi integralmente e non parzialmente.

Il Vicepresidente Regionale di Legambiente Liguria Stefano Sarti

Il Consigliere Nazionale di Legambiente Alessandro Poletti

 

È GRATIS! Compila il form per ricevere via e-mail la nostra rassegna stampa.

Gazzetta della Spezia & Provincia non riceve finanziamenti pubblici, aiutaci a migliorare il nostro servizio con una piccola donazione. GRAZIE

Vota questo articolo
(0 Voti)
Ultima modifica il Mercoledì, 12 Settembre 2012 15:58

Lascia un commento

Assicurati di aver digitato tutte le informazioni richieste, evidenziate da un asterisco (*). Non è consentito codice HTML.

https://www.auto-doc.it/
Studio Legale Dallara

Informiamo che in questo sito sono utilizzati "cookies di sessione" necessari per ottimizzare la navigazione, ma anche "cookies di analisi" per elaborare statistiche e "cookies di terze parti".
Puoi avere maggiori dettagli e bloccare l’uso di tutti o solo di alcuni cookies, visionando l'informativa estesa.
Se invece prosegui con la navigazione sul presente sito, è implicito che esprimi il consenso all’uso dei suddetti cookies.