Login to your account

Username *
Password *
Remember Me

Quattro vittorie nelle ultime cinque gare, le Aquile riprendono quota in classifica In evidenza

di Massimo Guerra - Allo Spezia il derby di ritorno della Riviera, Verde si conferma il bomber della squadra di Motta.

 

Lo Spezia torna a vincere in un Picco tornato catino ribollente di tifo e passione malgrado il contingentamento a 5.000 posti, e si riprende i 3 punti persi malamente all'andata con una prestazione non proprio convincente nel primo tempo, ma del tutto riabilitata nella ripresa non appena è entrato in campo il vero protagonista di questa fase di stagione, alias Kevin Agudelo.

In tanti oggi avrebbero firmato per un punto, visti anche i risultati delle dirette avversarie, ma ovviamente la vittoria fa tanto morale e classifica, con le Aquile che salgono a 25 punti con l'Udinese che ha pareggiato con il Genoa, lasciando il Doria a 20 punti, il Venezia a 18, il Cagliari a 17, il Genoa a 14 e la Salernitana a 10.

La vittoria di oggi serve anche a dare fiducia alla squadra, che senza i due spezzini Maggiore e Bastoni ha fatto quadrato portando a casa 3 punti pesantissimi: dopo un primo tempo decisamente brutto, con le due squadre preoccupate più che altro di non subire gol, nella ripresa la truppa doriana di Gianpaolo ha provato a forzare i tempi, sull'asse sempre pericoloso Gabbiadini-Candreve-Caputo, con il numero 10 che è stato spettatore per lunghi tratti improvvisamente protagonista a tu per tu con Provedel, prima di piede e poi di testa, esaltando l'agilità del numero uno aquilotto anche oggi tra i migliori in campo se non il migliore dello Spezia.

Ma nella ripresa si è svegliato anche lo Spezia, Thiago Motta ha pescato l'asso Agudelo al momento giusto, e il giovane colombiano lo ha ricambiato di par suo: in condizione com'è ora è praticamente immarcabile quando scappa palla al piede, è successo nell'azione gol, con la sua discesa sulla destra e il cross che ha trovato Verde pronto alla girata decisiva, ma anche dopo Agu ha sfoderato ripartenze brucianti, davvero tanta roba.

La Samp, rimasta in 10 per il doppio giallo a Ekdal, ha provato a reagire con i suoi uomini di maggior tecnica, ma lo Spezia in superiorità numerica ha gestito il vantaggio, rischiando anche di andare nuovamente in gol con Gyasi e lo stesso Agudelo.

Dispiace che per un manipolo di tifosi idioti doriani, che hanno insultato ieri a Bogliasco lo Spezia, sia tramontata oggi l'amicizia tra le tifoserie (all'andata, malgrado la sconfitta dello Spezia le due tifoserie avevano intonato insieme cori anti-Genoa), ma così è se vi pare.

Dopo la pausa lo Spezia è atteso a Salerno, recuperando anche Maggiore e Bastoni, contro i campani usciti sconfitti dal Maradona per 4 a 0 e sempre più ultimi in classifica.

 

È GRATIS! Compila il form per ricevere via e-mail la nostra rassegna stampa.

Gazzetta della Spezia & Provincia non riceve finanziamenti pubblici, aiutaci a migliorare il nostro servizio con una piccola donazione. GRAZIE

Vota questo articolo
(0 Voti)
Ultima modifica il Domenica, 23 Gennaio 2022 19:45

Articoli correlati (da tag)

Lascia un commento

Assicurati di aver digitato tutte le informazioni richieste, evidenziate da un asterisco (*). Non è consentito codice HTML.

https://www.auto-doc.it/
Studio Legale Dallara

Informiamo che in questo sito sono utilizzati "cookies di sessione" necessari per ottimizzare la navigazione, ma anche "cookies di analisi" per elaborare statistiche e "cookies di terze parti".
Puoi avere maggiori dettagli e bloccare l’uso di tutti o solo di alcuni cookies, visionando l'informativa estesa.
Se invece prosegui con la navigazione sul presente sito, è implicito che esprimi il consenso all’uso dei suddetti cookies.