Accedi al tuo account

Nome utente*
Password *
Ricordami

Obbligo di qualificazione delle imprese edili per lavori che usufruiscono di Bonus, la soddisfazione di ANCE

L'Associazione ritiene fondamentale anche il vincolo dell'applicazione del contratto nazionale e territoriale dell'edilizia.

Ance La Spezia esprime vivo apprezzamento per l’intervento del Governo che ha reso obbligatoria la qualificazione delle imprese per l’esecuzione dei lavori che usufruiscono del Superbonus 110% e il Bonus Facciate.

La norma prevede che a decorrere dal 1° luglio 2023 per i lavori d’importo superiore a 516 mila euro le imprese non potranno sottoscrivere i relativi contratti di appalto se non in possesso dell’attestazione SOA, già obbligatoria per l’esecuzione dei lavori pubblici.

Ance La Spezia in più occasioni ha denunciato che il massiccio ingresso sul mercato, a cui si sta assistendo, di imprese che non offrono alcuna garanzia sulla competenza professionale e sulla continuità aziendale, pone a carico delle famiglie committenti l’enorme rischio di veder vanificati gli effetti degli interventi, nonché di non riuscire ad ottenere i benefici sperati.

Il presidente di Ance La Spezia – Alberto Bacigalupi -  evidenzia che ” si tratta di una misura da noi auspicata da tempo e assolutamente necessaria per offrire una prima risposta concreta al bisogno di trasparenza, correttezza, affidabilità delle imprese che eseguono lavori di questo tipo e al tempo stesso per frenare l’accesso al mercato da parte di operatori improvvisati che alterano la concorrenza con il mancato rispetto delle minime regole di sicurezza del lavoro e delle opere realizzate”.

Altro importante risultato è il riconoscimento dei benefici fiscali connessi ai vari bonus edilizi all’applicazione, da parte dei datori di lavoro che eseguono lavori edili, del contratto collettivo nazionale e territoriale dell’edilizia (per i lavori edili che saranno avviati dal prossimo 27 maggio).

Pertanto, nell’atto di affidamento dei lavori, deve essere espressamente indicato il contratto collettivo applicato e deve altresì essere riportato nelle fatture emesse in relazione all’esecuzione dei predetti lavori.

Prosegue il Presidente dei costruttori aderenti a Confindustria: “Questa fondamentale disposizione è stata fortemente voluta dall’Ance allo scopo di garantire che ai lavoratori impiegati nella realizzazione di questi lavori sia assicurata una formazione necessaria ed utile per incrementare i livelli di sicurezza in cantiere”.

 

                                                                      

È GRATIS! Compila il form per ricevere via e-mail la nostra rassegna quotidiana.

Gazzetta della Spezia & Provincia non riceve finanziamenti pubblici, aiutaci a migliorare il nostro servizio con una piccola donazione. GRAZIE

Vota questo articolo
(0 Voti)
Ance La Spezia

Via Don Minzoni, 2
19121 La Spezia (SP)

Tel. 0187 - 725206
Fax. 0187 - 21320

 

www.ance-laspezia.it/

Lascia un commento

Assicurati di aver digitato tutte le informazioni richieste, evidenziate da un asterisco (*). Non è consentito codice HTML.

Studio Legale Dallara

Informiamo che in questo sito sono utilizzati "cookies di sessione" necessari per ottimizzare la navigazione, ma anche "cookies di analisi" per elaborare statistiche e "cookies di terze parti".
Puoi avere maggiori dettagli e bloccare l’uso di tutti o solo di alcuni cookies, visionando l'informativa estesa.
Se invece prosegui con la navigazione sul presente sito, è implicito che esprimi il consenso all’uso dei suddetti cookies.