Accedi al tuo account

Nome utente*
Password *
Ricordami

Piera Sommovigo si presenta: "Gioco per vincere" In evidenza

La candidata sindaco Piera Sommovigo si presenta in sala Dante: "Gli spezzini vivono a Spezia, Peracchini a Spezialand un mondo che non esiste e vede solo lui".

"Non sono di nessuno, sono indipendente e al di fuori delle forze politiche che però mi appoggiano e sostengono", così la candidata sindaco Piera Sommovigo che questo pomeriggio in sala Dante alla Spezia si è presentata alla cittadinanza.

"Mi sono impegnata in questioni che hanno coinvolto il nostro territorio (biodigestore, piazza Verdi). Ho affrontato cause che hanno avuto forte connotazione ambientalista, spesso mi hanno voluto inquadrare come contraria allo sviluppo, in realtà ambiente e sviluppo devono andare di pari passo".

"Il nuovo ospedale deve essere realizzato ma devono essere cambiate le condizioni economiche. Bisogna che chi amministra, quindi il primo cittadino, vada in Regione a battere i pugni sul tavolo perché non possiamo permetterci un esborso di 14.8 mln all'anno da dare a un privato. I nostri operatori sanitari sono formidabili e si impegnano per far funzionare la nostra sanità".

"Sono coerente, mi riconosco nei valori che penso appartengano alle persone qui. Ho voluto mettere la mia esperienza e competenza al servizio della città, voglio che la gente capisca quanto ci tenga veramente".

"Quando mi è stato proposto di candidarmi a sindaca della mia città, c'è stato un tempo per la riflessione perché mi è stata proposto di diventare la prima donna sindaca della città. Faccio l'avvocato e sono stata totalmente travolta da questi primi giorni di campagna elettorale. Poi c'è stato il tempo della gratitudine perché l'affetto provato mi ha riempito il cuore in una maniera incredibile.

"C'è stato poi lo scoramento perché ci sono stati i primi attacchi personale, a volte mossi anche in maniera pesante, a livello personale. Sono stata dipinta come una persona contraria allo sviluppo. Oggi che sono qui non ho voglia di lasciare spazio a chi cerca di avvelenare questa campagna elettorale, oggi c'è tempo solo per l'emozione. Mentre vi parlo sento intorno a me la presenza di tutti voi, la presenza delle persone che amo e che mi sono vicine".

"Quando abbiamo scelto il motto della campagna elettorale abbiamo pensato che quelle parole rendessero omaggio a tutto questo. Voglio che il mio mandato si concentri sul costruire un futuro migliore per tutti i piccoli, in questa strana e meravigliosa città sul mare che non ha accesso ad esso. Il futuro che immagino affonda le radici nel passato, perché può aiutare a rendere il futuro ancora più innovativo".

"Ora c'è l'occasione per fare qualcosa per la mia città, qualcosa di cui la città ha davvero bisogno per cui la politica torni a risolvere problemi, la fiducia nella politica deve ritornare. I cittadini vogliono una sanità pubblica e efficiente, servizi sanitari nei quartieri, vogliono che il curarsi sia un diritto per tutti e che il sindaco li tuteli e si occupi di loro. Vogliono il lavoro. In città in cui tassi di disoccupazione sono a livelli alti. È inaccettabile che i nostri ragazzi debbano scappare, che tante persone abbiano perso il lavoro".

"Vorrei dare un'idea di futuro a questa città. L'attuale amministrazione si è dedicata solo, in questi ultimi giorni, a tagliare nastri. Bisogna cambiare rotta e questo si può fare consentendo ai giovani di svoltare in questa città. Tutto questo l'amministrazione uscente non lo considera, si concentra sul dito ma non sulla luna. Gli spezzini vivono a spezia, Peracchini vive a Spezialand, in un mondo che non esiste e vede solo lui".

"La campagna che porteremo avanti è basata sulla città vera. Vogliamo anche dare un futuro, parlare di visione omnicomprensiva della città, con lo sviluppo e la tutela dell'ambiente. Vogliamo instaurare un tavolo per discutere della necessità di ridisegnare gli spazi dentro l'arsenale senza mancare di rispetto alla Marina".

"Voglio una città aperta, ma anche attenta e generosa verso chi non ce la fa. Gli anni di pandemia hanno aggravato molte situazioni. Voglio creare una rete fra tutte le associazioni che operano nel territorio mettendo l'amministrazione al loro servizio".

"Come sindaca mi impegnerò a tutela dei miei concittadini e di quelli più fragili e indifesi. Ho dietro di me una coalizione unita e compatta che si ritrova in me, una figura indipendente e autonoma. Non ho progetti da inaugurare ma tanto entusiasmo e motivazione. Ci metterò impegno, onestà e freschezza. Sono sicura che vinceremo la sfida!".

"Conquistiamoci spezia, riprendiamola, con tutto il futuro che c'è!".

Vota questo articolo
(0 Voti)
Redazione Gazzetta della Spezia

Redazione Gazzetta della Spezia
Via Fontevivo, 19F - 19123 La Spezia

Tel. 0187980450
Email: redazione@gazzettadellaspezia.it

www.gazzettadellaspezia.it

Articoli correlati (da tag)

Lascia un commento

Assicurati di aver digitato tutte le informazioni richieste, evidenziate da un asterisco (*). Non è consentito codice HTML.


Studio Legale Dallara

Informiamo che in questo sito sono utilizzati "cookies di sessione" necessari per ottimizzare la navigazione, ma anche "cookies di analisi" per elaborare statistiche e "cookies di terze parti".
Puoi avere maggiori dettagli e bloccare l’uso di tutti o solo di alcuni cookies, visionando l'informativa estesa.
Se invece prosegui con la navigazione sul presente sito, è implicito che esprimi il consenso all’uso dei suddetti cookies.