Accedi al tuo account

Nome utente*
Password *
Ricordami

“D’ogni legge nemico e d’ogni fede”: l'UAAR ricorda Giordano Bruno con due conferenze In evidenza

Il 17 febbraio 1600, con la lingua serrata in una morsa perché non parlasse, moriva Giordano Bruno, condannato per eresia dal Tribunale centrale del Sant'Uffizio ed arso vivo in Roma a Campo dei Fiori. Il circolo Uaar della Spezia lo ricorda con due conferenze.

Le due serate si terranno a Sarzana presso il centro sociale A. Barontini, a cura di Marco Matteoli, storico della filosofia del Rinascimento, curatore di edizioni degli scritti bruniani e ricercatore presso la Scuola Normale Superiore di Pisa.

Il primo incontro, Venerdì 17 febbraio, alle ore 18.00, nel giorno dell'anniversario della morte di Giordano Bruno, per ripercorrere le tappe della sua vita, con particolare attenzione alle fasi del processo e della condanna per eresia.

La seconda parte si terrà venerdì 24 febbraio, alle ore 18,00, e sarà dedicata al pensiero di Giordano Bruno, con letture commentate di brani tratti dall'opera "Lo spaccio de la bestia trionfante", un testo di argomento filosofico – politico, pubblicato a Londra nel 1584.

L'evento è aperto a tutti, ad ingresso libero.

 

Per info:
331.3723837
oppure cliccate qui

 

Vota questo articolo
(0 Voti)

Lascia un commento

Assicurati di aver digitato tutte le informazioni richieste, evidenziate da un asterisco (*). Non è consentito codice HTML.

Studio Legale Dallara

Informiamo che in questo sito sono utilizzati "cookies di sessione" necessari per ottimizzare la navigazione, ma anche "cookies di analisi" per elaborare statistiche e "cookies di terze parti".
Puoi avere maggiori dettagli e bloccare l’uso di tutti o solo di alcuni cookies, visionando l'informativa estesa.
Se invece prosegui con la navigazione sul presente sito, è implicito che esprimi il consenso all’uso dei suddetti cookies.