Login to your account

Username *
Password *
Remember Me

5,5 milioni di euro per migliorare la viabilità in Val di Vara In evidenza

Interventi in 13 comuni.

 

Su richiesta del Presidente della Provincia della Spezia, Pierluigi Peracchini, si è tenuto questa mattina un incontro di coordinamento tra il competete settore tecnico dell’Ente ed i Sindaci della Val di Vara.

La seduta, presieduta e coordinata dal consigliere provinciale Rita Mazzi, con delega “manutenzione delle strade e viabilità”, aveva come argomento la definizione di una strategia condivisa per accedere ed utilizzare nuovi fondi nazionali da destinare ad interventi prioritari a favore del miglioramento della viabilità in Val di Vara.

Si tratta di un intervento coordinato con un investimento di circa 5 milioni e mezzo di euro lungo le strade di 13 comuni che sono individuati nell’area geografica nord-ovest del territorio della Provincia della Spezia, con una superficie di 529 kmq, e comprende i territori di: Beverino, Borghetto di Vara, Brugnato, Calice al Cornoviglio, Carro, Carrodano, Maissana, Pignone, Riccò del Golfo, Rocchetta di Vara, Sesta Godano, Varese Ligure e Zignago.

Il piano, che porterà nuove attese risorse dirette per interventi sul territorio, dovrà garantire la necessità di migliorare e adeguare la viabilità della rete stradale provinciale interna al territorio della Val di Vara e di renderli maggiormente accessibili con un miglioramento delle condizioni trasportistiche.

Per accedere a questi fondi, il personale dell’Area Tecnica è stato incaricato di predisporre un progetto con i fondi derivanti dal “Decreto Ministeriale n. 394 del 13/10/2021, emanato dal Ministro delle infrastrutture e della mobilità sostenibili di concerto con il Ministro per il Sud e la coesione sociale e con il Ministro dell’economia e delle finanze. Fondi già individuati e definiti che sono quindi in pre assegnazione e che saranno elargiti a definizione della pratica.

Gli interventi in oggetto hanno lo scopo di rendere maggiormente accessibili le aree rurali e le attività ad esse connesse, mediante la realizzazione di nuovi asfalti atti a ripristinare la funzionalità della rete viaria periferica, che allo stato attuale versa in stato di degrado con presenza di buche, cedimenti stradali, ecc.

Si prevede quindi due, sostanzialmente due tipologie d’intervento suddivisi in lotti, con necessità di lavorazioni e tempistiche differenti:

- rifacimento della pavimentazione, mediante ove occorra, la fresatura della pavimentazione esistente deteriorata, l’eventuale adeguamento dello strato di collegamento e quindi il rifacimento del tappeto d’usura sia allo scopo di migliorare gli standard di percorribilità, compreso rifacimento della segnaletica orizzontale e l’istallazione di nuove barrire di sicurezza laterali se necessario.
- realizzazione di nuovi tratti di cunetta stradale nei tratti, con maggior necessità, al in modo da migliorare la regimentazione delle acque superficiali e quindi limitare i possibili fenomeni erosivi del corpo stradale stesso.

“L'attenzione che questo programma ha verso la Val di Vara rientra nella volontà di garantire la funzionalità e sicurezza in quello che deve essere concepito come un ‘sistema stradale provinciale’. Dobbiamo pensare alla rete stradale come un unicum, un valore comune per i singoli territori. Lungo le nostre strade corre il flusso economico dell'intera provincia, che sia che si parli di turismo, di piccola media impresa o di artigianato, ma nel contempo dobbiamo garantire i servizi ai territori ed ai cittadini. Proprio per questo, a fronte delle poche risorse che abbiamo e che riusciamo a reperire, dobbiamo cercare di investirle razionalmente su di uno scenario coordinato", spiega il Presidente della Provincia Pierluigi Peracchini.

"Ovviamente - prosegue - il primo obiettivo è la sicurezza e lo dobbiamo raggiungere affrontando una situazione oggettivamente complicata che abbiamo ereditato e sulla quale, in questi anni, siamo già intervenuti reperendo ogni risorsa possibile. Abbiamo un programma per la manutenzione dei ponti da 8 milioni di euro, abbiamo un piano triennale di manutenzione strade che alla fine avrà investimenti complessivi per circa 30 milioni di euro ed abbiamo finanziamenti specifici per altri interventi come per il ponte di Beverino, circa 2 milioni e mezzo di euro, il ponte di Campertone, sui 3 milioni di euro, o ancora i 15 milioni per la bretella ed il ponte tra Santo Stefano e Ceparana, ma non si tratta di interventi scollegati, tutto rientra in un ‘sistema strade’, in una visione comune, possa garantire un flusso di servizio per il territorio, per le aziende ed i cittadini. Oggi siamo riusciti a garantire l'accesso a questi nuovi fondi e ringrazio i sindaci per la volontà espressa di utilizzarli in maniera coordinata, affrontando le emergenze e le necessità non come singoli, ma come sistema”.

Nello specifico è stato presentato e discusso il preliminare del piano, redatto nei termini del Decreto Ministeriale n.394 del 13/10/2021, che è volto all’individuazione definitiva degli interventi prioritari per il miglioramento dell’accessibilità e delle condizioni trasportistiche dell’area interna della “Val di Vara”.

Il nuovo “piano strategico”, relativo a questo finanziamento, dovrà poi essere sottoposto e approvato dall’assemblea dei Sindaci dell’area interna. Nel frattempo è già stata condotta una valutazione costi benefici che, viste le risorse assegnate di €. 5.460.000,00 ripartite nelle annualità 2021 – 2026, per stabilire le tipologie d’intervento e le loro priorità. Il piano è stato equilibrato in rapporto alle realtà presenti in tutti i Comuni, tra le esigenze manutentive della rete viaria con l’estesa ricadente in ciascun territorio comunale stesso. Il piano quindi prevede la suddivisione delle risorse economiche in rapporto della consistenza infrastrutturale di ogni comune dell’area interna secondo questa suddivisione di fondi:

BEVERINO 477.050,23 €

BORGHETTO DI VARA 90.417,04 €

BRUGNATO 100.747,98 €

CALICE AL CORNOVIGLIO 452.187,67 €

CARRO 349.663,80 €

CARRODANO 188.569,48 €

MAISSANA 505.293,81 €

PIGNONE 245.927,53 €

RICCO' DEL GOLFO DI SPEZIA 89.699,85 €

ROCCHETTA DI VARA 586.933,83 €

SESTA GODANO 712.493,14 €

VARESE LIGURE 790.735,04 €

ZIGNAGO 353.574,19

I Sindaci presenti si sono detti favorevoli al programma proposto dalla Provincia della Spezia, attraverso la presentazione di un preliminare del Progetto di fattibilità che dovrà poi essere inviato al ministero competente per la definizione della pratica entro pochi giorni.

“Questo intervento straordinario arriva in aggiunta alla pianificazione ordinaria che la Provincia ha già in corso per le manutenzioni su un arco di tempo triennale - commenta la Consigliera al settore strade delegata Rita Mazzi - Oggi abbiamo la possibilità di accedere, grazie al lavoro svolto dai nostri uffici, a questi fondi ed è un'occasione in più per interventi indispensabili che sono attesi in Val di Vara. Ora siamo in una fase in cui il lavoro di squadra con i sindaci è fondamentale per definire il programma nei tempi vincolati dal decreto e non perdere l'occasione di acquisire definitivamente il finanziamento. Gli interventi, in un arco di cinque anni, dobbiamo inserirli in un quadro più vasto, cioè nel programma che è già in atto, con l’obiettivo di migliorare il più possibile la viabilità nell’intera area della Val di Vara, andando ad intervenire con progetti che tengano conto proprio di una visione d’assieme. Su questo è importante avere il supporto che abbiamo trovato nei sindaci del territorio in questo incontro di coordinamento”.

Successivamente a questo primo incontro, in cui si è definito il quadro generale, espressa la comunanza di vedute, accettata la ripartizione degli interventi nell’ottica di un programma coordinato di area, in modo a razionalizzare al massimo le risorse, si terrà un secondo passaggio per eventuali correzioni e quindi la definizione formale, con approvazione, del piano; il tutto su tempi stretti in modo da non uscire dalle vincolanti tempistiche previste da decreto di finanziamento.

 

È GRATIS! Compila il form per ricevere via e-mail la nostra rassegna stampa.

Gazzetta della Spezia & Provincia non riceve finanziamenti pubblici, aiutaci a migliorare il nostro servizio con una piccola donazione. GRAZIE

Vota questo articolo
(0 Voti)
Ultima modifica il Venerdì, 10 Dicembre 2021 19:28

Lascia un commento

Assicurati di aver digitato tutte le informazioni richieste, evidenziate da un asterisco (*). Non è consentito codice HTML.

https://www.auto-doc.it/
Studio Legale Dallara

Informiamo che in questo sito sono utilizzati "cookies di sessione" necessari per ottimizzare la navigazione, ma anche "cookies di analisi" per elaborare statistiche e "cookies di terze parti".
Puoi avere maggiori dettagli e bloccare l’uso di tutti o solo di alcuni cookies, visionando l'informativa estesa.
Se invece prosegui con la navigazione sul presente sito, è implicito che esprimi il consenso all’uso dei suddetti cookies.