fbpx

Accedi al tuo account

Nome utente*
Password *
Ricordami

E tu hai mai sentito parlare della psicologia positiva?

Molti di voi non conoscono affatto la cosiddetta psicologia positiva, eppure la sua utilità non si discute, perché stiamo parlando di un particolare studio scientifico nato per portare un soggetto o una comunità ad uno stato di benessere fisico e mentale, decisamente elevato, il tutto andando a lavorare su quelle che sono le emozioni ed esperienze dei soggetti interessati.

E' davvero incredibile come questa particolare attività riesca a trasformare pensieri negativi in positivi, la base perfetta per poter vivere in modo differente, promuovendo dunque gioia e benessere personale che magari da tempo mancava.

Tutti questi cambiamenti avvengono grazie alla cosiddetta psicologia positiva, ma in particolar modo con l'intervento positivo, vale a dire un particolare programma composto da attività che hanno come unico fine quello di andare promuovere emozioni e comportamenti positivi, magari partendo proprio dall'analizzare le giornate del soggetto, ragionando su quelli che sono stati gli avvenimenti e ponendo l'attenzione su quelli che possono essere definiti positivi. Tutto questo aiuta a concentrarsi su determinati punti di forza che in un secondo momento saranno utilizzati dal soggetto per migliorare ogni attività, ma anche l'approccio alla vita di tutti i giorni.

Come avrete ben capito, nella psicologia positiva giocano un ruolo importantissimo le emozioni positive ed a sostenere tale concetto, al giorno d'oggi, ci sono tante evidenze che sostengono quanto esse possano riuscire a regredire eventuali disturbi mentali ed in parte anche fisici! La psicologia positiva viene utilizzata tantissimo anche per contrastare il sempre più diffuso fenomeno della depressione, questo perché ci si impegna attivamente ad aumentare le emozioni positive, concentrandosi su quelli che sono i punti di forza; sembra infatti che soggetti con una grave depressione, in un solo anno di cura riescono a migliorare tantissimo, passando da un livello profondo ad uno decisamente moderato e questo è un dato da tenere in considerazione.

Possiamo dunque affermare che la psicologia positiva può essere confusa a volte con il pensiero positivo, magari ci sono delle analogie, ma stiamo pur sempre parlando di cose differenti che a lungo andare riescono ad incrociarsi; nel primo caso si parla di una disciplina che ha come obiettivo quello di puntare sulle emozioni positive, così come anche di indurre il soggetto a vedere le proprie esperienze in modo positivo, mentre nel secondo caso stiamo parlando di una visione ottimistica della propria vita e del mondo circostante, così come della stessa società di appartenenza.

È GRATIS! Compila il form per ricevere via e-mail la nostra rassegna stampa.

Gazzetta della Spezia & Provincia non riceve finanziamenti pubblici, aiutaci a migliorare il nostro servizio con una piccola donazione. GRAZIE

Vota questo articolo
(0 Voti)

Lascia un commento

Assicurati di aver digitato tutte le informazioni richieste, evidenziate da un asterisco (*). Non è consentito codice HTML.

Studio Legale Dallara

Informiamo che in questo sito sono utilizzati "cookies di sessione" necessari per ottimizzare la navigazione, ma anche "cookies di analisi" per elaborare statistiche e "cookies di terze parti".
Puoi avere maggiori dettagli e bloccare l’uso di tutti o solo di alcuni cookies, visionando l'informativa estesa.
Se invece prosegui con la navigazione sul presente sito, è implicito che esprimi il consenso all’uso dei suddetti cookies.