Accedi al tuo account

Nome utente*
Password *
Ricordami

Via l'amianto dai fabbricati in Arsenale, saranno installati pannelli fotovoltaici In evidenza

I lavori dovrebbero concludersi ad ottobre. La base navale spezzina potrà autoprodurre l'energia di cui ha bisogno.

Nel più ampio progetto di ampliamento del parco fotovoltaico, sono stati avviati da pochi giorni gli allestimenti del cantiere per la rimozione dell’amianto dalle coperture dei fabbricati ubicati all’interno dell’Arsenale militare della Spezia, nei pressi di Marola, con previsione termine lavori per fine ottobre.

La ditta incaricata dell’esecuzione dei lavori di bonifica inizierà le attività dal fabbricato 166 nel mese di luglio in corso (è già visibile l’area di cantiere). Verranno prima bonificate le parti interne e a seguire le coperture esterne. Le lavorazioni termineranno per fine ottobre.

Infatti, la strategia della Marina Militare sui territori che ospitano le Basi Navali pone particolare enfasi su progetti eco-sostenibili a tutela dell’ambiente. Pertanto, per ogni edificio bonificato sarà avviata l’installazione di pannelli solari sulle nuove coperture. Un progetto che oltre a realizzare l’efficientamento dei fabbricati, punta a soddisfare il fabbisogno energetico della Base Navale nel suo complesso, tramite l’autoproduzione di energia rinnovabile.

La graduale rimozione delle coperture in eternit dagli edifici dell’area di Marola, con contestuale ampliamento del parco fotovoltaico, segue una lunga fase di mappatura e verifica dello stato dei materiali contenenti amianto nelle infrastrutture della Base: i siti sono stati oggetto di controlli periodici e l’amianto contenuto e confinato secondo la previsione di legge. Più in generale, questo approccio virtuoso si realizza con concrete iniziative finalizzate allo sviluppo di nuovi progetti rispettosi dell’ambiente.

È GRATIS! Compila il form per ricevere via e-mail la nostra rassegna quotidiana.

Gazzetta della Spezia & Provincia non riceve finanziamenti pubblici, aiutaci a migliorare il nostro servizio con una piccola donazione. GRAZIE

Vota questo articolo
(0 Voti)

Lascia un commento

Assicurati di aver digitato tutte le informazioni richieste, evidenziate da un asterisco (*). Non è consentito codice HTML.

Studio Legale Dallara

Informiamo che in questo sito sono utilizzati "cookies di sessione" necessari per ottimizzare la navigazione, ma anche "cookies di analisi" per elaborare statistiche e "cookies di terze parti".
Puoi avere maggiori dettagli e bloccare l’uso di tutti o solo di alcuni cookies, visionando l'informativa estesa.
Se invece prosegui con la navigazione sul presente sito, è implicito che esprimi il consenso all’uso dei suddetti cookies.