Login to your account

Username *
Password *
Remember Me

"Liberi dalla plastica…si può?": la salvaguardia dell’ambiente insegnata ai più giovani In evidenza

Dati interessanti emersi nel corso dell’iniziativa del Dltm.

Investire sui giovani, insegnando loro a rispettare l’ambiente, a conoscere lo stato di un mondo messo sempre più alla prova dall’impatto delle attività umane e ad adottare piccole e grandi strategie per tutelarlo. Con questo fine, si è svolto l’evento “Liberi dalla plastica…si può?” organizzato dal Distretto Ligure delle Tecnologie Marine insieme agli enti di ricerca ENEA, INGV, CNR ed Istituto Idrografico della MM, con il patrocinio del Comune della Spezia, dedicato in modo particolare agli allievi degli istituti scolastici del territorio.

La formula, articolata in due diverse giornate, ha puntato sulla possibilità di garantire ai partecipanti informazioni a 360 gradi, erogate da esperti di diversi settori, in modo da affrontare in maniera esaustiva una problematica così complessa.

Durante il convegno organizzato in Sala Dante alla Spezia, si sono messi a confronto esponenti di aziende, enti di ricerca ed associazioni ambientaliste: ne è scaturita una fotografia in cui le difficoltà ed i rischi per l’ambiente sono un allarme impossibile da ignorare, ma allo stesso tempo, non manca la speranza. Nello specifico, quella garantita dalla scienza e dalle buone pratiche, da applicare a livello individuale e collettivo, fra società e mondo produttivo ed imprenditoriale.

Indicazioni molto importanti sono arrivate anche dai risultati degli ultimi campionamenti della Stazione Costiera del Laboratorio Mare, progetto in cui il Dltm è impegnato insieme agli enti di ricerca Cnr-Ipcf, Cnr-Ismar, Ingv, con il supporto del CNeS della Polizia di Stato e la collaborazione della Cooperativa Mitilicoltori Spezzini, per studiare i tempi di degradazione della bioplastica: se abbandonata nell’ambiente sabbioso o marino e non correttamente smaltita nel compost, questi tempi possono allungarsi fino ad arrivare a valori simili a quelli della plastica tradizionale.

Nella seconda giornata, dedicata ai piccoli delle scuole primarie di primo grado, si sono svolti nella sede del Distretto, nell’ex ospedale militare Falcomatà, i laboratori tenuti da Enea ed Ingv: rifiuti di varia natura sono stati analizzati dalle ricercatrici, con l’aiuto delle maestre, per insegnare agli alunni a riconoscerli e classificarli; è seguita la spiegazione, con l’ausilio di diapositive e microscopio, sulla natura delle plastiche e delle microplastiche.

Il Presidente del Dltm Lorenzo Forcieri mette l’accento sull’impegno del Distretto in quella che è una vera e propria mission. “Abbiamo da sempre fatto nostro il tema della sostenibilità ambientale; il monitoraggio dell’ambiente marino ha trovato nel corso del tempo concretezza grazie al Laboratorio Mare, costituito dalla stazione offshore al largo delle Cinque Terre “Levante Canyon Mooring” e dalla stazione “Mooring Costiero” nella baia di Santa Teresa. Entrambi i presidi consentono la rilevazione di dati geofisici ed oceanografici utili per studiare i cambiamenti climatici, proteggere gli ecosistemi marini e mitigare i rischi naturali. Molte delle imprese associate sono oggi impegnate nella Green/Blue transition e lo stesso Distretto ha realizzato momenti di approfondimento, come quello dedicato alle aziende attraverso l’iniziativa europea “Towards Green Transition Facility” o, ancora, il workshop sull’idrogeno verde “Green Hydrogen Gulf””.

 

È GRATIS! Compila il form per ricevere via e-mail la nostra rassegna stampa.

Gazzetta della Spezia & Provincia non riceve finanziamenti pubblici, aiutaci a migliorare il nostro servizio con una piccola donazione. GRAZIE

Vota questo articolo
(0 Voti)
Ultima modifica il Giovedì, 12 Maggio 2022 20:12
Distretto Ligure delle Tecnologie Marine

Via delle Pianazze, 74 - 19136 La Spezia
Tel. 01871868356 - Fax 01871868353
Email direzione@dltm.it

 

www.dltm.it/

Lascia un commento

Assicurati di aver digitato tutte le informazioni richieste, evidenziate da un asterisco (*). Non è consentito codice HTML.

https://www.auto-doc.it/
Studio Legale Dallara

Informiamo che in questo sito sono utilizzati "cookies di sessione" necessari per ottimizzare la navigazione, ma anche "cookies di analisi" per elaborare statistiche e "cookies di terze parti".
Puoi avere maggiori dettagli e bloccare l’uso di tutti o solo di alcuni cookies, visionando l'informativa estesa.
Se invece prosegui con la navigazione sul presente sito, è implicito che esprimi il consenso all’uso dei suddetti cookies.